IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Promozione: Quiliano impotente al cospetto di una Sestrese di categoria superiore

Quiliano. Quando va in scena uno scontro al vertice tra le prime due in classifica è lecito attendersi una sfida tesa, combattuta e soprattutto incerta. Chi ha scelto di recarsi al Picasso per vedere la corazzata Sestrese contro la matricola rivelazione Quiliano non ha visto nulla di tutto ciò. Sul polveroso terreno dei biancorossi è parso di assistere ad una competizione tra due formazioni di categoria differente. Solidi, sicuri e concreti, i verdestellati hanno impedito ai locali di entrare in partita, spegnendo sul nascere ogni loro iniziativa.

I seggiolini arancioni della tribuna del Picasso sono al completo, grazie anche alla nutrita presenza di bambini delle giovanili locali con tanto di bandierine biancorosse. La giornata è soleggiata.

Saltarelli schiera Cancellara in porta; Corti, Ivaldi, Dal Piaz e Salami sulla linea difensiva; Montalto, Travi, Baldi e Maida a centrocampo; Piovesan e Veneziano in attacco. La Sestrese si presenta con Rovetta tra i pali; Tangredi, Perazzo e Baracco in retroguardia; Lombardo e Longo a fare la spola sulle fasce; Sighieri e Merialdo nel mezzo; Marafioti e Guzzo in attacco a supporto della punta centrale Anselmi.

Prima del fischio di inizio si osserva un minuto di silenzio per onorare la memoria di Pier Paolo Gerbaudi.

Al 6° ospiti in attacco: Sighieri vede Guzzo in area, il numero 9 riceve ma Corti è lesto a scaraventare via la palla. I ragazzi di mister Monteforte colpiscono già al 12°, quando sul lato destro dell’area Tangredi serve Marafioti, il quale concluda prima che la difesa chiuda su di lui e infila la sfera alla destra di Cancellara.

Il Quiliano è rinunciatario, si sente impotente e non sa come fare per rendersi pericoloso. Solamente Ivaldi, al 18°, sugli sviluppi di un corner, riesce ad andare al tiro, facile preda per Rovetta. Un minuto prima Anselmi, ricevuta palla al limite, aveva provato un rasoterra che si era spento a fil di palo, controllato da Cancellara.

Al 24° il raddoppio: punizione di Marafioti, in mezzo irrompe Perazzo al volo, Cancellata risponde ma la palla resta lì e lo stesso difensore centrale ospite ribadisce in fondo al sacco. Il pubblico prova a scuotere i biancorossi. Al 32° Travi in area tocca dietro per Veneziano che cerca di innescare Maida sulla destra, Rovetta esce e lo anticipa con l’aiuto di Longo.

Al 34° Merialdo strattona Piovesan e Gallione concede una punizione dal limite sinistro dell’area: la botta di destro di Maida è respinta con i pugni da Rovetta. E’ l’ultima nota di cronaca di un primo tempo povero di occasioni da rete.

La ripresa è ancor meno divertente. La seconda metà di gara inizia con una rapida azione di contropiede della capolista con Longo che scappa sulla sinistra, serve Anselmi, palla sulla destra per Lombardo che calcia alto. Poi, riprende il copione del primo tempo. Il Quiliano cerca di imbastire manovre offensive, sbatte però contro l’impenetrabile retroguardia sestrese. Al 4° Travi calcia in mezzo una punizione, Ivaldi di testa manda alto.

I verdestellati mettono subito al sicuro il risultato al 7°: punizione dalla destra, Sighieri pesca in area Anselmi che tra le maglie degli immobili difensori di casa ha tempo di aggiustarsi il pallone e trafiggere il portiere avversario. La partita, mai coinvolgente, si spegne definitivamente.

Al 12° Marafioti riceve al limite e prova ad andar via in mezzo a tre difensori, ma viene fermato. Poco dopo Anselmi si muove bene in area, riesce a toccare per Guzzo che prova la deviazione vincente, Cancellara blocca in presa.

Un tiro da distanza siderale di Piovesan, parato facilmente da Rovetta, e una punizione di Travi a lato è tutto ciò che crea il Quiliano nella fasi centrali del secondo tempo.

Al 40° Merialdo serve sulla destra Sighieri, questi tocca per Tangredi che prova la botta, gli si oppone Piovesan. Al 45° la stoccata dalla distanza di Travi regala un ultimo sussulto: Rovetta respinge, sul pallone si avventa Dessì ma è in fuorigioco.

La Sestrese controlla agevolmente e conquista la decima vittoria consecutiva, la tredicesima in un campionato che potrebbe riaprire solo una penalizzazione che, secondo alcune voci, dovrebbe arrivare a breve a causa di inadempienze societarie della precedente gestione. La formazione condotta da Saltarelli si consola con i risultati altrui, grazie ai quali rimane saldamente al secondo posto.

Il tabellino:
Quiliano – Sestrese 0 – 3 (p.t. 0 – 2)
Quiliano: Cancellara, Corti (s.t. 25° Ciccaglioni), Salani, Dalpiaz (s.t. 18° Dessì), Ivaldi, Maida, Montalto (s.t. 18° Jaho), Baldi, Piovesan, Travi (capitano), Veneziano. A disposizione: Paonessa, Armellino, Loi, Di Micco. All. Saltarelli.
Sestrese: Rovetta, Lombardo (s.t. 39° Buffo), Baracco, Perazzo, Tangredi (capitano), Sighieri, Merialdo, Marafioti (s.t. 28° Anselmo), Guzzo, Anselmi (s.t. 39° Sanna), Longo. A disposizione: Ingallinera, Fiordalisio, Pillittu, Ambrosi. All. Monteforte.
Arbitro: Mario Gallione (La Spezia). Assistenti Giacomo Di Gangi (Albenga) e Massimiliano Magri (Imperia).
Reti: p.t. 12° Marafioti (S), 24° Perazzo (S), s.t. 7° Anselmi (S).
Ammonizioni: s.t. 4° Perazzo (S), 14° Sighieri (S), 28° Ivaldi (Q).
Calci d’angolo: Sestrese 2, Quiliano 1.
Fuorigioco: Sestrese 2, Quiliano 2.
Recupero: 2′, 3′.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.