Savona, comitato provinciale per la sicurezza pubblica: più controlli sul territorio - IVG.it

Savona, comitato provinciale per la sicurezza pubblica: più controlli sul territorio

Prefettura

Savona. Presieduto dal Prefetto di Savona, Claudio Sammartino, si è svolto il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per aggiornare il quadro delle valutazioni sulla situazione del Capoluogo.

Alla riunione erano presenti il Sindaco di Savona accompagnato dal Comandante della Polizia Municipale, il neo Assessore Provinciale alla Sicurezza accompagnato dal Comandante della Polizia Provinciale, il Questore, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza e il Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato.

Alla luce dei dati e degli elementi forniti dai Responsabili delle Forze dell’Ordine e delle osservazioni puntuali del Sindaco del Capoluogo, è stato esaminato il fenomeno complessivo della sicurezza della Città nei suoi vari aspetti, con particolare riguardo ai risultati conseguiti e alle situazioni di criticità e di devianza tuttora esistenti, osservate anche sulla base degli andamenti dei fenomeni registrati negli ultimi mesi. Pertanto è stato, fra l’altro, determinato di intensificare ulteriormente l’attività di vigilanza e di controllo del territorio delle Forze dell’Ordine con la collaborazione della Polizia Municipale soprattutto nelle zone di maggior criticità (fra le altre, zona del Prolungamento a mare, Piazza del Popolo, quartiere di Villapiana, quartiere di Santa Rita, Piazza delle Nazioni).

Nell’incontro è stata nuovamente ribadita l’importanza che la vigilanza e il controllo, attuati in maniera dinamica dalle Forze dell’Ordine, vengano ulteriormente integrati con l’estensione e il potenziamento del sistema di video sorveglianza collegato con le Sale Operative delle Forze di Polizia in modo da assicurare la più ampia copertura del territorio comunale.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.