Montaldo: “Al via attività di riabilitazione e assistenza di donne immigrate sottoposte a mutilazioni genitali”

Claudio Montaldo

Regione. Prevedere un’attività di riabilitazione e assistenza a tutte quelle donne e bambine sulle quali sono state effettuate pratiche di mutilazioni genitali. Lo ha deciso la Giunta regionale, nella giornata internazionale contro la violenza alle donne, su proposta dell’assessore alla salute, Claudio Montaldo, attraverso lo stanziamento di 214.000 euro.

“L’obiettivo – spiega l’assessore Montaldo – è quello di coinvolgere il personale sanitario di tutte le ASL liguri, degli Istituti scientifici e degli enti equiparati per migliorare la qualità dei servizi offerti e prevenire e promuovere la salute delle donne immigrate presenti in Liguria, con particolare attenzione a quelle che hanno subito mutilazioni genitali femminili”.

Già nel 2009 erano stati previsti appositi finanziamenti per formare quei professionisti sanitari che a vario titolo entravano in contatto con le donne immigrate, provenienti soprattutto dall’Africa , proprio per coinvolgerli in appositi corsi di formazione.

“L’intervento deciso oggi – spiega Montaldo – vuole ribadire, attraverso la prevenzione e i percorsi di sensibilizzazione, l’importanza dei diritti umani e della salvaguardia della salute femminile”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.