Cronaca

Maltempo, Delfino: “Non escludo di chiudere le scuole”. Precauzioni anche a Tovo e Murialdo

Varazze - alluvione ottobre

Varazze/Tovo/Murialdo. “Sarà un inverno all’insegna della paura”: è un’affermazione rassegnata quella di Giovanni Delfino, sindaco di Varazze, la cittadina colpita duramente dall’alluvione del 4 ottobre 2010. “I soldi non arrivano e comunque, anche se fossero a disposizione domani, ci vorrebbe almeno un anno per riportare in sicurezza le zone danneggiate”. Lo stato d’animo, dunque, in questi giorni dominati dall’ossessione “allerta maltempo” è un misto di angoscia e di consapevolezza di vivere in un territorio ancora fragile e indifeso.

“Alle 11 è stata indetta una riunione per decidere le misure preventive da adottare: se venissero confermate le previsioni annunciate, non escludo di chiudere le scuole. Al momento, comunque, non voglio creare allarmismo”, taglia corto Delfino.

I timori si rincorrono da levante a ponente. Nel tardo pomeriggio di ieri è stata indetta una riunione tecnica anche nel Comune di Tovo San Giacomo cui hanno partecipato giunta e delegati della Protezione civile. “La parola d’ordine è informare i cittadini su ciò che potrà accadere e su quali precauzioni adottare: dal tenere le auto lontane dai corsi d’acqua alla necessità di evitare di sostare ai piani bassi in caso di forti piogge”, dice il sindaco Alessandro Oddo. Per questo il paese è stato praticamente tappezzato di manifesti con i consigli della Protezione civile e l’avviso di allerta meteo 2 dalle 6 di domani alle 12 di domenica. In caso di emergenza, si raccomanda come sempre di contattare il numero dei vigili del fuoco (ossia il 115), ma il Comune ha anche istituito un altro numero cui segnalare eventuali problematiche relative alla viabilità e alle esondazioni: 331/1791975. “Ovviamente, per interventi più immediati, consigliamo di prediligere il 115. Inoltre, con i volontari dell’Aib di Finale Ligure abbiamo concordato un piano di emergenza in particolare per la giornata più critica, ossia sabato”, sottolinea Oddo.

L’allerta meteo 2, intanto, ha fatto scattare la chiusura del ponte militare di Murialdo, costruito per aggirare la frana del dicembre scorso in località Isolagrande e che ha tagliato in due la provinciale 51. Chiusura che si protrarrà dalle 5.30 di venerdì fino alle 12 di domenica. “Inoltre – aggiunge il primo cittadino della cittadina valbormidese, Bruno Odella – stiamo controllando gli alvei dei fiumi per individuali eventuali cataste di legno o cumuli di materiali che possano impedire il normale deflusso delle acque. Hanno parlato di un evento simile all’alluvione del ’94: spero proprio non sia così”. Intanto il cielo rimane grigio e, per il momento, “asciutto”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.