IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Balneari in protesta, viaggio a Bruxelles: si popola la carovana

Regione. Si allunga la lista dei camper che questo fine settimana formeranno la carovana di protesta per la salvezza dei balneari: la partenza è prevista all’alba di domenica dalla Cittadella del Carnevale di Viareggio, per arrivare a Bruxelles il giorno successivo, quando il Comitato Salvataggio Imprese e Turismo Italiano incontrerà la Commissione Ue. Il Comitato, spiega una nota, sta ricevendo numerose telefonate ed e-mail di incoraggiamento da tutta Italia.

“I partecipanti sono convinti di poter far valere le loro ragioni, ma soprattutto di poter difendere di fronte alle autorità europee la tipicità e la specificità del modello di turismo ‘Made in Italy’ creato dalle imprese balneari Italiane – sottolinea la nota – Questo viaggio dovrà servire a far riconsiderare l’errata applicazione della Direttiva Bolkestein (che prevede la messa all’asta delle concessioni) in Italia per quanto riguarda le concessioni demaniali marittime”.

L’applicazione della Direttiva 2006, spiega il Comitato, “comporterebbe infatti serie ripercussioni negative sia sulle imprese familiari balneari che sulla quasi totalità delle piccole e medie imprese italiane senza considerare che, in questo momento così delicato e cruciale per l’economia nazionale, potrebbe tradursi in una catastrofe non solo per le nostre regioni costiere ma per l’intero Paese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Ci VUOLE DAVVERO UNA FACCIA COME IL (|) PER AVANZARE QUESTE RICHIESTE ANCHE IN UN MOMENTO COME QUESTO.
    IL PEGGIO NON HA LIMITE E STI’ 4 PROTETTI DALLO STATO ( FINO AD ORA) IMMAGINANO PURE DI poter convincere anche questo governo sulle stoltezze e inique argomentazioni che si ostinano a riproporre….
    Nonostante abbiate trovato qualche apertura pure a sinistra non crediate che in un momento in cui il paese ha bisogno di sacrifici si parta dai tagli iniziando dal basso!!! Per esempio, tra i 3.000.000 di pensionati sotto il limite della sopravvivenza (a meno di 300 eur al mese) e voi , secondo la vostra illuminata e socialista (nel senso di protezionistica… ) visione dle mondo, da chi bisogna partire?
    Abbiate la dignità di stare zitti e cercate di camuffarvi sperando che nessuno si accorga che esistete. E’ andata bene sino ad oggi in barba allo Stato e ai poveretti che invece hanno dovuto pagare. Questo non significa che debba contiunare impunemente…:-)

  2. Scritto da angelo bianco

    Dovrebbero andarci i clienti.. a Bruxelles….che pagano 2,50 una gazzosa….si vergongnino….