Politica

Albenga, Parodi rinuncia al Consiglio: entra Geddo. Ecco le nuove deleghe

Albenga - municipio comune

Albenga. “Dopo una lunga riflessione, nella quale ho potuto valutare con attenzione le diverse alternative, sono giunto alla decisione di rinunciare all’opportunità di entrare in Consiglio comunale, presentatasi a seguito della nomina di Manlio Boscaglia ad assessore”.

Con queste parole Pietro Parodi conferma il suo impegno alla presidenza di EcoAlbenga, rinunciando ad entrare nel parlamentino albenganese come primo dei non eletti tra le fila del Pdl. Al suo posto entrerà in Consiglio comunale Alessandro Geddo.

“Per rispetto degli impegni assunti con il sindaco e con l’amministrazione Comunale, per una questione di responsabilità e coerenza, ritengo più opportuno mantenere l’incarico di Presidente di EcoAlbenga Spa, al quale mi dedico, fin dal primo giorno, con impegno e dedizione, al solo servizio della città di Albenga. Al prestigio per l’incarico di Consigliere comunale, al quale ero candidato, ho quindi anteposto la lealtà e l’adempimento dei doveri e delle responsabilità assunte, anche e soprattutto per non abbandonare, viste anche le criticità attuali, i dipendenti della società” conclude Parodi.

Intanto domani verrà definito l’assetto delle deleghe nel mini rimpasto di giunta varato dal sindaco Rosy Guarnieri per le dimissioni di Roberto Schneck: lavori pubblici scorporati tra servizi generali e parte tecnico-operativa, affidate a Manlio Boscaglia (neo assessore) e Nicola Pollio, il primo cittadino manterrà le sue deleghe mentre l’ambiente finirà a Diego Distilo. Come annunciato, vice sindaco, con stesse competenze, Mauro Vannucci. Gli altri assessori attualmente in carica manterranno le stesse deleghe.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.