Savona, Mattiauda: “Tra il 2013 e il 2014 partiremo con il Polo della ceramica savonese”

pinacoteca

Savona. Dovrebbe terminare tra il 2013 e il 2014 grazie alla Fondazione A. De Mari il progetto per la creazione di un “Polo della ceramica savonese”, un centro espositivo specificatamente destinato alla ceramica (780mq in cui troveranno posto circa 800 opere).

Lo riferisce la direttrice della pinacoteca civica di Savona, Eliana Mattiauda: “Il progetto è in corso, è molto importate ci vorrà ancora qualche anno. Sarà una grande ricchezza per Savona, intanto perchè ci consente di raddoppiare il volume della nostra pinacoteca e finalmente di allestire il museo della ceramica che ci permetterà di testimoniare in maniera completa questa tradizione. Questo progetto ci permetterà di fruire di un grande palazzo rinascimentale, Palazzo del Monte di Pietà, un tempo archivio della Banca Carisa, e rimasto inutilizzato a lungo, in fase oggi di ristrutturazione e di allestimento con un ordinamento delle ceramiche di proprietà del Comune di Savona e della Fondazione Carisa”

“Il Polo museale sarà un momento molto importante per il turismo savonese, il nostro visitatore non solo potrà vedere le nostre collezioni e la ceramica savonese ma entrerà in un percorso culturale dal ‘300 ai giorni nostri entrando dall’ingresso della Pinacoteca, percorrendo il palazzo Gavotti e il Palazzo di Pietà per poi uscire da Via Aonzo, entrare nella Cattedrale. Si tratterà di una struttura in grado di dare un’immagine unitaria di cosa è stata e cosa è oggi la ceramica del nostro territorio. Savona è conosciuta nel mondo grazie alla ceramica, è l’arte su cui tutti gli artisti si sono concentrati” conclude la Mattiauda.

leggi anche
pinacoteca savona
Bando
Savona, Laura Barbantini sarà il nuovo direttore dei musei civici

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.