Incontro per la discarica di Campochiesa: presente anche socio della Samoter - IVG.it
Cronaca

Incontro per la discarica di Campochiesa: presente anche socio della Samoter

Discarica prevista in località Morteo a Campochiesa

Albenga. Ieri sera, seduto nell’ultima fila della sala delle Opere parrocchiali San Giovanni Bosco di Campochiesa d’Albenga c’era anche lui, con tanto di cappello di lana in testa a mo’ di difesa da sguardi indiscreti e con il registratore in mano per non perdersi una parola dei relatori.

“Se dicono qualche falsità su di me o su mia moglie li querelo”. A dirlo è Roberto Orlando, marito di Rita Fazzari, amministratore unico della Samoter srl nell’occhio del ciclone per il progetto della discarica di inerti in località Morteo. “Quello lì – continua indicando Christian Abbondanza della Casa della Legalità – ha detto una sacco di falsità che mi riguardano e voglio accertarmi che non faccia altrettanto anche stasera”.

“Non possiamo pagare solo per il nome che porta mia moglie – tiene a sottolineare Orlando – Io con mio cognato Carmelo Gullace non ho nulla a che fare, non ho contatti con lui. Il nostro è un progetto serio che, da quanto ho sentito questa sera, nemmeno i relatori conoscono. E’ per questo che non escludo di organizzare un incontro ad hoc per spiegare a chi abita a Campochiesa cosa intendiamo fare”.

“Contro di noi è in atto una campagna denigratoria e, a pagarne le conseguenze, sono anche i nostri figli, che vogliamo e dobbiamo tutelare. Non abbiamo nulla di cui vergognarci e siamo stanchi di sentire certe dichiarazioni e condanne a priori”, conclude Roberto Orlando che, questa mattina, si è recato dai suoi legali con le registrazioni della serata.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.