I telefonini? Pericolosi covi di batteri. Lo dice una ricerca britannica

telefonini

Prima di fare una telefonata con il cellulare di un altro, meglio pensarci due volte. Un telefonino su sei, infatti, è un ‘covo di batteri’, contaminato addirittura da materiale fecale. Lo rivela una ricerca britannica, condotta in 12 città, sulla base di 390 campioni prelevati da mani e cellulari, i cui risultati sono stati diffusi alla vigilia della Giornata mondiale del lavaggio delle mani, che si celebra oggi. Gli esperti spiegano che la ragione più probabile della presenza di batteri potenzialmente dannosi sugli apparecchi di così tante persone è il fatto di non lavarsi le mani, o almeno di non farlo bene, dopo essere andati in bagno.

A preoccupare di più gli studiosi, il fatto che il 16% delle mani e il 16% dei telefonini fossero ‘abitati’ dal pericoloso E. coli, batterio di origine fecale. Proprio un tipo di E. coli, batterio associato a disturbi di stomaco anche gravi, è stato implicato nei casi mortali di intossicazione alimentare registrati in Germania nel mese di giugno.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.