Giornata dei Paesi Bandiera Arancione: il programma di Toirano - IVG.it

Giornata dei Paesi Bandiera Arancione: il programma di Toirano

toirano santa lucia

Anche Toirano partecipa alla giornata nazionale dei Paesi Bandiera Arancione, che si svolgerà contemporaneamente il 9 ottobre in quasi 100 comuni italiani del network del Touring club italiano.

La Giornata Bandiere arancioni si svolge sotto l´Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Ministro del Turismo in collaborazione con l’Associazione dei Paesi Bandiera Arancione, con il supporto di Cobat (Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo) ed Ecolamp (Consorzio per il Recupero e lo Smaltimento di Apparecchiature di Illuminazione).

Terra innovativa: è questo il leitmotiv dell´iniziativa, che mira a sottolineare le singole identità dei luoghi, offrendo al viaggiatore una giusta miscela di tradizione ed innovazione, senza mai dimenticare l´importanza e la bellezza delle diverse realtà. In un momento di grave congiuntura economica, i piccoli comuni italiani sono chiamati a trovare un difficile equilibrio tra la salvaguardia del ruolo di presidio del territorio, i tagli alle risorse economiche e i risparmi di spesa richiesti. Il percorso di qualità intrapreso dalle Bandiere arancioni testimonia nel modo più concreto e significativo possibile come taluni risultati e le buone pratiche ottenute su scala locale potrebbero e dovrebbero essere adottate anche da realtà più grandi. È proprio in virtù della loro offerta turistica che i comuni Bandiera arancione riescono ad essere in controtendenza, per molti aspetti, rispetto al resto del Paese.

Ecco il programma della giornata di Toirano. Punto di ritrovo presso il piazzale delle Grotte di Toirano. La giornata prevede la visita guidata (su prenotazione) alla grotta ed al Santuario di Santa Lucia, normalmente chiusi al pubblico, e la visita guidata del Museo Etnografico della Val Varatella. L´ingresso della grotta di Santa Lucia Superiore si trova pochi metri più in alto rispetto all’uscita della grotta di Santa Lucia Inferiore. Nota sin dal Medioevo, ospita nella parte anteriore un Santuario risalente ai secoli XV e XVI. Dietro l´altare, la cavità si estende con un corridoio rettilineo lungo circa 240 metri, sulle cui pareti sono visibili numerose iscrizioni lasciate dai pellegrini fin dai primi secoli di vita del Santuario. Scavi archeologici effettuati intorno al 1960 nella zona retrostante l´altare, a circa 40 metri dall´ingresso, hanno restituito attrezzi in pietra attribuiti alla cultura musteriana e realizzati da uomini di Neandertal durante l´ultimo periodo glaciale, tra circa 80.000 e 40.000 anni fa. Recenti studi lasciano supporre che gli strati più profondi messi in luce possano essere ancora più antichi, fino a 200-250.000 anni fa. In questo caso il primo frequentatore della Grotta sarebbe stato l’Homo sapiens arcaico, detto anche Homo heidelbergensis. Per la visita alla grotta si consiglia abbigliamento sportivo e scarpe senza tacchi, poosibilmente con suole in gomma, ed una maglia in quanto l’ambiente è ovviamente molto umido.

Il Museo Etnografico della Val Varatella è allestito dal 1997 nelle cinquecentesche scuderie del Palazzo D’Aste poi dei Marchesi Del Carretto. L´esposizione raccoglie collezioni di diverso genere attinenti ai mestieri agricoli, artigianali e alle attività domestiche praticati anticamente nella Val Varatella. Gli oggetti, datati dall´inizio del XVII sec. fino ai primi anni del XX sec., sono 1.400 esposti in nove sezioni, organizzati nelle varie fasi di lavoro, collocati all´interno di ambientazioni che trasmettono in modo diretto e immediato la realtà della vita nei secoli passati. La visita al Museo restituisce il senso e l´atmosfera di Toirano, un paese legato da secoli alla terra, al lavoro dei campi, alle colture della vite e dell´olivo.

Il Comune sarà lieto di offire ai partecipanti, fino ad esaurimento scorte, un “sacchetto della qualità” con materiale informativo sul territorio e un prodotto distintivo della località. Per le attività per cui è richiesta, è possibile effettuare la prenotazione fino alle 17.30 dell’8 ottobre.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.