Coldiretti Savona: successo per l’iniziativa “Adotta un seme della zucca di Rocchetta” - IVG.it

Coldiretti Savona: successo per l’iniziativa “Adotta un seme della zucca di Rocchetta”

Savona. Continua la collaborazione tra Coldiretti Savona e il mondo della scuola. Ultima in ordine di tempo è stata l’iniziativa “Adotta un seme della zucca di Rocchetta” patrocinato da Coldiretti Savona.

“Il progetto, giunto ormai al suo terzo anno, è stato realizzato in collaborazione tra Coldiretti e gli alunni delle scuole primarie di Cengio, Millesimo e Murialdo, con il contributo dell’Istituto comprensivo “Lele Luzzati” di Millesimo, del locale Collegio Docenti. Ha coinvolto oltre 250 alunni ed ha avuto il suo culmine nella giornata finale di domenica 16 ottobre a Rocchetta di Cengio. In tale occasione si è svolta la manifestazione “Zucca in piazza” tradizionale evento che ha come scopo la valorizzazione di un tipico prodotto dell’alta Valbormida quale appunto la zucca di Rocchetta” riferisce Maria Lucia Benedetti direttore provinciale Coldiretti.

“La presenza della nostra postazione istituzionale ha attirato, come di consueto, numerosissimo pubblico che ha potuto così usufruire sia del nostro materiale informativo sia di quello didattico composto dai vari volumi pubblicati in oltre dieci anni di attività di “Educazione alla Campagna amica” in collaborazione con tutte le scuole della provincia di Savona.Numerosissima è stata la presenza all’evento degli alunni ad ognuno dei quali è stato donato un palloncino di Coldiretti con una cartolina recante un messaggio augurale collegato all’iniziativa “adotta un seme”.mAl termine della giornata tutti i palloncini (circa 500) sono stati lasciati andare nel cielo azzurro di una splendida giornata di inizio autunno,formando una spettacolare composizione di colori” afferma Roberto Minuto Vicedirettore Coldiretti.

Il presidente provinciale Paolo Calcagno non nasconde la soddisfazione per la buona riuscita dell’evento:“Ancora una volta abbiamo avuto la conferma che la nostra attività sul territorio, dedicata tra le molteplici iniziative anche alla collaborazione con le scuole, da ottimi risultati perché infonde agli alunni ed alle loro famiglie piena consapevolezza e conoscenza del messaggio che vogliamo trasmettere quotidianamente ai cittadini e cioè che la cultura del “Km zero”, della buona conoscenza dei prodotti tipici locali e di un consumo consapevole ed attento dei prodotti agroalimentari sono i capisaldi del progetto ampiamente affermato della filiera agricola tutta italiana che rappresenta il fiore all’occhiello del nostro rapporto quotidiano con i cittadini consumatori.”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.