Capitaneria, controlli nei supermercati della Valle d’Aosta: sequestrati 10 kg di pesce scaduto - IVG.it
Cronaca

Capitaneria, controlli nei supermercati della Valle d’Aosta: sequestrati 10 kg di pesce scaduto

pesce

Nell’ambito della periodica attività di controllo sulla filiera ittica, il personale dei nuclei ispettivi pesca della Capitaneria di Porto di Savona ha ispezionato, nei giorni scorsi, tutti i supermercati e i centri commerciali della Valle d’Aosta.

In particolare, nell’ambito dell’attività volta alla tutela del consumatore dalle frodi in commercio, sono stati verificati i documenti che devono garantire la tracciabilità del prodotto e la conseguente etichettatura dei prodotti esposti per la vendita, inoltre è stata controllata in particolare la corretta commercializzazione del tonno rosso e del pesce spada, la cui pesca è vietata in questo periodo dell’anno.

In tutti gli esercizi commerciali sono state riscontrate numerose irregolarità: mancata o errata etichettatura di prodotti ittici esposti per la vendita, mancata indicazione del luogo di pesca o allevamento, ma, fatto ancora più grave, in due casi è stato rinvenuto pesce fresco sottovuoto venduto oltre la data di scadenza. Complessivamente sono stati contestati sette illeciti amministrativi, per un totale di circa 12000 euro di sanzioni, e sequestrati circa 10 kg di prodotto scaduto.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.