Regione e spesa pubblica, proposta di legge del Pdl: “Taglio alle partecipate” - IVG.it
Politica

Regione e spesa pubblica, proposta di legge del Pdl: “Taglio alle partecipate”

matteo rosso

Regione. Una proposta di legge per azzerare o perlomeno ridurre la presenza della Regione Liguria nelle sue “partecipate”. E’ quanto chiede il consigliere regionale Matteo Rosso, primo firmatario della proposta targata Pdl: “La Regione Liguria è presente al 100% o con quote diverse in tante società, per lo più sconosciute, che servono davvero poco ai cittadini”, spiega l’esponente Pdl. “Vendere, con la massima trasparenza, queste partecipazioni vuol dire togliere consigli di amministrazione, presidenti di consigli di amministrazione, utenze fisse e di fatto avere in questo modo un fondo che serva a sgravare la pressione fiscale sui cittadini liguri”.

Qualche esempio. La società Liguria Ricerche ha ricevuto tra il 2010 e il 2011 oltre due milioni di euro. L’Agenzia Liguria Lavoro negli ultimi due anni ha ricevuto dalla Regione quasi 3 milioni di euro. “Credo che molti lavori svolti da queste società potessero essere svolti benissimo dai dipendenti della Regione Liguria – conclude Rosso.

“La buona salute di queste aziende in molti casi è fuorviante”, sostiene Rosso, visto che spesso “enti come il Comune o la Provincia ci immettono denaro pubblico. Si tratta a ben vedere di società che rimangono in piedi proprio grazie a questo denaro, che potrebbe invece essere speso, per esempio, per sanità o sicurezza”.

“Alcune società – conclude Rosso – sono il doppione di altre che svolgono gli stessi servizi, altre servono solo a occupare i ‘trombati’ della politica o a aggirare il blocco delle assunzioni”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.