Altre news

Tragedia in Africa, infermiera savonese uccisa dalla malaria: faceva la volontaria per una ONG inglese

Clara Giuliano

Nairobi. E’ morta in un ospedale di Nairobi, in Kenya, uccisa da una malaria fulminante. Clara Giuliano, 49 anni, infermiera professionale savonese (per tanti anni in servizio all’ospedale San Paolo) ha dedicato la sua vita a curare le persone e, proprio mentre stava lavorando come volontaria in Africa, per conto di un’organizzazione umanitaria non governativa inglese, che gestisce un ospedale militare in Uganda, si è spenta all’improvviso.

La savonese aveva iniziato a fare la volontaria all’estero per proseguire la missione iniziata dal marito, Giancarlo Rodino, scomparso nel gennaio di un anno fa, che aveva già seguito a Beirut in Libano e a Damasco in Siria. Clara Giuliano stava preparando le valige per tornare a casa, a Vado, nella frazione di Sant’Ermete, quando è stata colpita dalla forma fulminante di malaria che non le ha dato scampo. Lascia la figlia Chiara, sedicenne, la mamma Mariuccia, il fratello Sergio, la cognata Giovanna e la nipote Alice.

Le condizioni di Clara Giuliano si sono aggravate all’improvviso giovedì. Inizialmente l’hanno ricoverata in un ospedale di Kampala, la capitale dell’Uganda. Ma il quadro clinico ha continuato a peggiorare tanto che da Savona hanno preso contatti con l’ospedale Pallanzani di Roma, l’istituto nazionale per le malattie infettive, per un ricovero in quella struttura. Il volo era già prenotato. Tutto era pronto per il trasferimento. Ma l’evoluzione della malattia ha sconsigliato il viaggio e così Clara Giuliano è stata trasferita in Kenya in un ospedale di Nairobi specializzato per curare quel genere di malattie. Purtroppo però ogni tentativo di salvarla è stato vano.

Clara Giuliano era una specialista nel settore delle emergenze. L’esperienza maturata in anni al San Paolo come infermiera (al Pronto Soccorso nel vecchio ospedale, poi in Valloria al Blocco Operatorio e al Centro trasfusionale), l’aveva aiutata a stare in prima linea in Africa e in Medio Oriente.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.