Ceriale, una nottata “a caccia” di pipistrelli

pipistrelli

Ceriale. Per una sera a Ceriale sono protagonisti i pipistrelli. La “bat night” è una divertente serata divulgativa, diretta soprattutto ai più piccoli, dedicata agli “acrobati della notte”, e prevista per domani 25 agosto.

Inizialmente una breve videoproiezione racconta ai partecipanti nozioni scientifiche e curiosità sui chirotteri, sfatando, tra l’altro, alcune leggende ancora inspiegabilmente diffuse (inutile dire che i pipistrelli non si attaccano ai capelli, non succhiano sangue e tantomeno portano sfortuna). Poi, durante una breve e facile passeggiata notturna nei dintorni di Peagna, con l’aiuto del “bat detector”, si aspetta la comparsa dei pipistrelli e si cerca di avvistarne le traiettorie di caccia. Il “bat detector” è un rilevatore e codificatore di ultrasuoni, che permette di rendere udibili gli acutissimi suoni (oltre 20 khz) emessi dai pipistrelli per trovare il cibo, navigare nell’oscurità e comunicare con i loro simili; si svelano, così, affascinanti conversazioni notturne fatte di ticchettii, schiocchi, bisbigli, trilli e, addirittura armonie simili al canto degli uccelli.

Le differenti frequenze degli ultrasuoni consentono di identificare le differenti specie di chirotteri: sembra che siano almeno 35 quelle presenti in Italia. L’obiettivo delle “bat night”, che si svolgono ogni estate nei parchi e nelle riserve naturali di tutta Europa, è di sensibilizzare al rispetto di un ordine di animali che possono forse risultare poco attraenti secondo i canoni estetici umani, ma sicuramente sono molto importanti come indicatori della qualità complessiva dell’ambiente. Dove scompaiono i pipistrelli presto anche la presenza umana potrebbe diventare meno sicura, e questo è un ottimo motivo per fare amicizia con i “ratti penughi”.

Confidando in una notte ricca di avvistamenti, il ritrovo è fissato alle 21, presso il museo “S. Lai”, al numero 209 di Via Nuova di Peagna, a cinque minuti dal centro di Ceriale. L’uscita (su percorso senza difficoltà) si concluderà attorno alle 23.30. Il costo è di 5,00 € a partecipante, incluso il biglietto per la visita del museo (gratuità fino a 14 anni). Si raccomanda di portare con sé una torcia elettrica. La manifestazione è condotta dalla naturalista Mara Calvini. L’iniziativa fa parte delle attività estive della Riserva Regionale del Rio Torsero, promosse con il finanziamento dell’Ufficio Parchi e Aree Protette della Regione Liguria. In caso di condizioni meteorologiche sfavorevoli si svolgerà la sola videoproiezione. Non è necessaria prenotazione; per informazioni si può telefonare al numero 333 1933968.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.