Tav, il Psi appoggia Burlando e propone l’alta velocità sulla linea mediterranea

notav

Liguria. Mauro Gradi della direzione nazionale del Psi torna sul tema della Tav e si trova concorde con il presidente dellla Regione Liguria, Claudio Burlando, che ha definito quel progetto “un’operazione senza senso e costosissima”.

“Essere riformista significa anche riconoscere quando altri, magari non in sintonia negli ultimi tempi, hanno ragione – esordisce Gradi – Ha ragione Claudio Burlando: la Torino-Lione è un’operazione senza senso, con altissimi costi economici, sociali ed ambientali. E allora mi rivolgo al presidente Burlando proponendogli di candidare pubblicamente e con forza la Liguria ad ospitare la TAV sulla linea mediterranea. Dovrebbe essere una proposta condivisa anche dal Pdl visto e considerato che il premier Berlusconi ebbe a dire, a Genova, nel suo intervento di presentazione del candidato a sindaco Musso: ‘Rilanciamo la TAV mediterranea'”.

“Ancora recentemente il ministro dei trasporti della Francia (unitamente a tutti i sindaci della Costa Azzurra e non solo) ha proposto ufficialmente all’Italia l’allungamento dell’alta velocità alla Ventimiglia-Genova e, tramite il terzo valico, Milano e oltre. Un’occasione irripetibile per il futuro della Liguria e dei liguri, ma prima ancora, in una visione generale al di sopra dei campanilismi regionali, il rilancio della strategica linea ferroviaria mediterranea è una grande opportunità per l’Italia, riducendo le distanze dalla Francia e dai Paesi Iberici. Perché il Presidente Burlando non chiede al proprio Consiglio Regionale un pronunciamento sulla proposta rivolta al Governo Nazionale di realizzare tale lungimirante progetto?”, conclude Gradi.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.