Altre news

Savona, giro di squillo e transessuali brasiliane: Impoco patteggia 2 anni e 6 mesi

Tribunale

Savona. All’inizio di giugno si erano chiuse le indagini della Procura per il giro di prostituzione scoperto a Savona dalla polizia nei mesi scorsi. Nei guai erano finiti Giombattista Impoco, 35 anni, Rosario Bellissimo, muratore di 46, e l’albanese Elvist Rrustaj, di 26, anch’egli muratore, che dovevano rispondere, a vario titolo, di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

Per Impoco, che lavorava come corriere per una ditta di spedizioni e nel tempo libero organizzava gli appuntamenti per il giro di squillo, in particolare transessuali brasiliani, si era già concordato di patteggiare una pena di due anni e sei mesi di reclusione. Il patteggiamento è stato quindi definito questa mattina davanti al giudice per le indagini preliminari Emilio Fois.

Secondo la ricostruzione degli investigatori le squillo si incontravano con i clienti in alcuni alloggi messi a disposizione da Giombattista Impoco in corso Ricci e via Montenotte, ma anche in altre città italiane tra cui Imperia. Bellissimo lo avrebbe invece aiutato nella gestione di transessuali e squillo. Secondo l’accusa Rustaj faceva prostituire alcune ragazze nel suo appartamento di via Cavour a Savona. Gli agenti hanno accertato che l’albanese gestiva un’attività parallela a quella di Impoco con il quale aveva comunque contatti.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.