IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona Fbc, vittoria per 6 a 0 in amichevole. Ilio Semino: “Note molto positive” foto

Savona. Seduta mattutina per il Savona agli ordini di Corda, quest’oggi, poi mezza giornata di riposo. Hanno abbandonato il ritiro Salerno, Vezzani e Patti per scelta tecnica. Si sono aggregati invece al gruppo Sciany Azzolina, portiere classe 1991 dall’Insubria, e Riccardo Gagliolo. Da domani in prova un altro numero 1 classe 1991: Filippo Teseo.

Giovedì è prevista un’amichevole contro il Pinerolo a Cantalupa, domenica un triangolare a Mondovì con fischio d’inizio alle ore 17 per il primo match: Savona – Cuneo. Tutti i commenti in casa savonese dopo questi primi giorni di ritiro sono estremamente positivi: la squadra sta prendendo forma e carattere.

La notizia di oggi è l’invio della domanda di ripescaggio in Prima Divisione. Le speranze non sono molte, ma ad accrescerle c’è la vicenda calcioscommesse: pare molto probabile la retrocessione dell’Alessandria in Seconda Divisione, con il risultato di liberare un ulteriore posto nella categoria superiore.

Ilio Semino, il responsabile relazioni esterne della società, ieri ha trascorso la giornata con i biancoblu. “Chi non prova ad avventurarsi a Cantalupa – dichiara -, presso il meraviglioso e funzionale centro sportivo dove il nuovo Savona sta preparando la stagione 2011/12, commette un errore. Così come chi giudica senza vedere e pensa che solo i ‘nomi’ siano elementi importanti per costruire una squadra che diverta e che vinca”.

“Ieri l’amichevole con la formazione della Valle – spiega – ha registrato note molto positive a carico di numerosi giocatori presenti che hanno disputato una partita ad alto ritmo e che a tratti ha manifestato bel gioco ed automatismi naturali. Certamente dopo cinque giorni non si può pretendere l’assoluta intesa e l’alternanza di giocatori ordinata da mister Corda nel secondo tempo è la conferma che si stanno effettuando verifiche e si cercano certezze”.

La gara contro i volenterosi ed atletici valligiani, che hanno giocato senza alcun timore reverenziale, ha registrato il risultato di 6 a 0 per i biancoblu, punteggio limitato da molta imprecisione delle gambe “imballate” degli attaccanti e dalla abilità del portiere locale, più volte protagonista di interventi risolutori nelle decine di occasioni in cui il Savona si è presentato al tiro con tutti i giocatori del reparto offensivo.

Un episodio significativo riguardo il tenore della gara, è stata l’esortazione urlata dall’allenatore locale ai suoi giocatori dopo la mezz’ora del primo tempo: “Forza ragazzi: questi non possono mica tenere questo ritmo ancora per molto…!”. Il simpatico allenatore non è stato buon profeta, poichè i savonesi hanno continuato con le incursioni, i rientri, i recuperi e le ripartenze fin quando Corda ha dato l’ordine di tirare i remi in barca per non esagerare con i carichi, attorno all’80°.

“Certamente – prosegue Semino – questa giovane formazione non manca nell’atletismo e nella grinta: aggressione su ogni pallone, pressing sugli attaccanti, squadra compatta ed unita nel ‘salire’, gli attaccanti a coprire in fase difensiva, scambi di prima, lanci a cambiare fascia… Un bel vedere, senza dubbio molta qualità da ‘exducere’… Senza parlare della ‘carica’ che il mister suona dal primo all’ultimo minuto della gara. Pur elogiando tutti coloro che sono scesi in campo, hanno destato ottima impressione Belotti, Mazzotti, De Martis e Rossi. Molto buone le prove di Pellini e Praino, due positive e gradite conferme, così come Marconi e Greco. Un Buglio attento e sereno ha distribuito con calma e precisione passaggi sia nello stretto che nel lungo lancio: i suoi piedi raffinati e la sua intelligenza tattica in mezzo a giovani corridori sono state tra le cose più belle della partita. Angelo sembra finalmente il vero Buglio”.

“Un commento a parte per il giovanissimo Jhonatan Zuluaga – sottolinea Semino -, ecuadoreno, classe 1994, che certamente avrà un futuro luminoso, sempre che mantenga inalterate modestia e voglia di imparare. I portieri hanno svolto la ordinaria amministrazione, protetti da una difesa attenta e rapidissima nelle chiusure. Si dirà ‘calcio d’estate’, è vero, ma anche d’estate si vede bel calcio e calcio brutto: venite a giudicare. Le occasioni non mancano: giovedì a Cantalupa contro la formazione del Pinerolo alle 17, e domenica a Mondovì triangolare a tempi da 45′, con la partecipazione del Cuneo e della Primavera della Juventus”.
 
Ieri a Cantalupa era presente una nutrita dirigenza: con il presidente Andrea Pesce, c’erano Fabrizio Oggianu e Umberto Gianatti, Mino Armienti e Ilio Semino. “Mancavano i tifosi – conclude Semino -. E si sono persi un bel pomeriggio di calcio. Ma arriveranno anche loro…”

Tornando all’amichevole, Corda nel primo tempo ha schierato Campuroni, Praino, Petrone, Belotti, Marconi, Buglio, De Martis, Molino, Rossi, Mazzotti, Pellini. A segno Buglio, De Martis e doppietta di Mazzotti. Nel secondo tempo spazio anche a Salerno tra i pali, Gelfusa, Materazzo, Greco, Tangredi, Zuloaga, Tedde e Francesa. A segno Gelfusa e ancora De Martis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.