Economia

Nuove norme del Suap, Confartigianato: “Un bene per il settore edile”

Paolo Figoli - Confartigianato

Liguria. “Il settore edile ha bisogno d’ossigeno. L’ampliamento del piano casa alle attività produttive, attraverso la riorganizzazione dello Sportello unico, rappresentano un’opportunità di sviluppo per il nostro settore e un ulteriore passo avanti verso la semplificazione”. È il commento di Paolo Figoli, presidente regionale del settore Costruzioni di Confartigianato, in merito al disegno di legge approvato dalla giunta della Regione Liguria.

Il provvedimento, richiesto dal consiglio regionale con un ordine del giorno approvato alla fine del febbraio scorso, contiene le nuove norme per l’ampliamento degli insediamenti artigianali e industriali, non contenuti nel piano casa. “Un provvedimento necessario – precisa Figoli – su cui, come Confartigianato, abbiamo puntato molto. Siamo soddisfatti per il disegno di legge presentato dagli assessori Fusco e Guccinelli. Hanno dato una risposta a sostegno dello sviluppo economico e del rilancio di un settore, quello edile, colpito duramente dalla crisi”.

Il disegno di legge approvato in giunta prevede la possibilità di ampliamento agli insediamenti artigianali e industriali in lotti contigui di estensione non superiori a 30 mila metri quadrati. “Leggeremo con attenzione il testo del ddl – conclude Figoli – e proporremo al consiglio nostre proposte migliorative, auspicando un iter veloce di approvazione”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.