Economia

Millesimo: riscontro positivo per la seduta sul tema della competitività delle imprese

Varie 10

Millesimo. Buon riscontro per l’iniziativa tenutasi oggi nella sala consigliare del comune di Millesimo, dove è stata organizzata dal Ministero per lo Sviluppo Economico e dall’ammistrazione comunale una seduta per analizzare le linee guida e i possibili strumenti per la competitività delle imprese e le filiere sostenibili.

Relatori dell’importante seduta, organizzata dalla responsabile del Suap, lo Sportello unico attività produttive del Comune di Millesimo, Maria Zunato, sono stati Andrea Casadei e Flavio Tieri della Facoltà di Economia dell’Università di Bologna.

La mattinata ha messo a fuoco appunto la possibile competitività delle imprese in relazione alle linee guida dell’Ocse, l’Organizzazione per la cooperazione sviluppo economico, e destinate alle imprese dai Governi firmatari della dichiarazione Ocse contenenti principi e norme volontari per un comportamento responsabile delle imprese non solo in senso economico ma soprattutto etico con particolare riferimento al sociale e all’ambiente.

E’ stato dimostrato come questi elementi di risponsabilità etica delle imprese non rappresenta un freno nella possibilità di compezione delle imprese ma anzi costituisce un elemento che determina aumento di fatturato. Sono stati analizzati i dati concreti di imprese che hanno adottato questi comportamenti etici ed hanno progressivamente aumentato la loro capacità produttiva ed i loro mercati.

Il sindaco di Millesimo Mauro Righello, insieme al collega cengese Ezio Billia, ha aperto i lavori, proprio partendo dalle novità in tema di economia degli ultimi giorni, quali la risoluzione della vicenda legata alla Tirreno Power di Vado Ligure, dove attraverso l’accordo della Regione si è reso possibile un binomio tra lavoro e sviluppo con ambiente e salute pubblica. Righello ha portato all’attenzione le buone pratiche delle imprese del territorio come quelle attuate dall’azienda Demont, la 3F che si è impegnata in termini di compatibilità e certificazione ambientale ed i nuovi progetti come il Polo della meccanica con l’azienda Fresia che prevede attività altamente compatibili in area ecogicamente attrezzata.

La proposta del sindaco e dell’assessore Daniela Minetti è quella di sviluppare l’iniziativa e costruire a rete con le imprese del territorio un sistema locale che risponda a questi requisiti e possa stimolare il contributo positivo che le imprese possono apportare al progresso economico, ambientale e sociale. Sviluppare tali azioni in un momento di crisi economica può contribuire ad innalzare la competitività delle imprese e dei territori.

Quello di questa mattina è stato quindi un primo incontro che ha sancito l’importanza di tali attività in un ambito in cui alle imprese viene riconosciuto il ruolo non solo di fattore di sviluppo delle economie in quanto capaci di trasferire ricchezza, conoscenze e capacità tecnologiche, ma anche di stimolare iniziative imprenditoriali locali, realizzare investimenti eco-sostenibili, introdurre metodologie di lavoro migliori e modelli industriali avanzati. Ora si tratterà di analizzare uno possibile sviluppo territoriale in questa chiave

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.