IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Forza Nuova apre una sede ad Albenga: ad inaugurarla anche Roberto Fiore

Albenga. Matteo Ricci Mingani è stato eletto coordinatore di Forza Nuova per la città di Albenga. “Sin da giovanissimo militante nel Movimento Sociale ingauno – si legge in una nota del partito – dopo il tradimento di Fiuggi, non esitò a scegliere la via della coerenza, non esitò di scegliere di stare al fianco della gente, non esitò neanche un minuto di abbandonare decenni di battaglie sociali per entrare in un consiglio di amministrazione”.

“Lo stare da sempre dalla parte dei più deboli schiacciati da una classe politica di destra e sinistra ormai lontanissima dal tessuto sociale e dai bisogni della cittadinanza – si legge ancora nella nota – ha permesso al neo coordinatore cittadino di raccogliere, sotto le insegne di Forza Nuova, oltre 2500 firme di cittadini ingauni che non possono proprio permettere che il loro pronto soccorso venga chiuso a causa di una decisione vergognosa e di una politica di tagli a tutti i servizi sociali”.

La federazione provinciale del Movimento, inoltre, comunica l’apertura di una sede del Movimento sempre nella città di Albenga, in Rione Risorgimento 50. “Tutto ciò dimostra come Forza Nuova non solo è presente come unica forza di opposizione a Savona città, frutto anche dell’alleanza solida e indissolubile con Ugo Ghione e Nuova Destra Savonese, ma gioca un ruolo importante anche in provincia sempre più sensibile alle battaglie anti immigratorie, anti casta, sociali e popolari che contraddistinguono da sempre, e le rendono diverse da tutti gli altri, le battaglie di Forza Nuova”. Ad inaugurare la sezione ingauna arriverà nelle prossime settimane il segretario nazionale del Movimento, onorevole Roberto Fiore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Per ora, per il comunismo, non esiste una legge equivalente alla “Legge Scelba” n. 645 del 20 giugno 1952 e alla “Legge Mancino” n. 205 del 25 giugno 1993, relative al nazi-fascismo. Cioè: il comunismo non è illegale.
    Direi piuttosto semplice, no?
    Quindi, nonostante ci si ostini a decretare cio’ che le Leggi dello Stato non contemplano, lo stato normativo NON OSTA ai partiti che traggono origine e ripropongono ideali COMUNISTI.
    Non mi pare comunque edificante e degno di rilievo mettersi a fare la conta tra chi ha più pregiudicati nel proprio partito…
    La legalità in ITALIA è uno DEI VALORI piu’ trascurati…

    Invece, per tutto cio’ che pare stare a cuore a molti commentatori di DESTRA ci sono INCONTROVERTIBILI LIMITI sanciti dalla LEGGE.
    Altro caso ancora è quello della legalità e delle fedine penali di chi fà propaganda “politica”, che ci induce a prendere ancor piu’ con le molle il caso.
    Purtroppo le cose stanno così, piaccia o no.
    :-)

  2. Mario Pozzi
    Scritto da Mario Pozzi

    Forza nuova è pefettamente uguale a quella sinistra che invita alle inaugurazioni altri delinquenti.
    E tutta rumenta!

  3. La Premessa
    Scritto da La Premessa

    @sampei29: “Per me un delinquente non ha colore politico, è solo un delinquente”.
    Il punto focale secondo me è rintracciabile proprio è proprio nel post di sampei, dal mio punto di vista se uno è un delinquente tale rimane sia che sia di destra piuttosto che di sinistra. L’illegalità non ha colore politico.
    @IronMan del tutto in accordo con te sulla questione Pd abruzzese o su Penati e Tedesco, ma in questo articolo si parla di forza nuova..

  4. folgore
    Scritto da folgore

    @IronMan stavolta dissento dal tuo commento, a mio avviso l’unica questione morale è quella che vale per TUTTI i politici relativa al loro stipendio, vitalizio e pensione garantita dopo 3 anni di lavoro, quello si che è un furto per il quale nessuno li processa!Per il resto non faccio differenze di colore e Penati, come Papa, come tutti gli altri resta INNOCENTE fin a prova contraria, perchè non siamo in un paese giustizialista ma garantista, invece certi magistrati vorrebbero di nuovo tribunali dell’inquisizione dove basta uno che ti accusi e automaticamente sei colpevole!LA differenza tra USA e noi è che là uno ti accusa e poi tu devi dimostrare la tua innocenza, qui (anche se molti se lo dimenticano o fingono di farlo) i FAMOSI padri costituzionali hanno deciso che è l’accusa a dover provare la colpevolezza dell’imputato!Vorrei ricordare Strauss Kahn accusato, colpevolizzato, espulso da partito corsa all’eliseo incarico in BCE e come è finita?INNOCENTE!Ora chi gli ridà quel che ha perso?

  5. folgore
    Scritto da folgore

    @baciccia2011, beh allora sono avanti anni luce rispetto ai comunisti, fermi a stereotipi dei primi del ‘900!!!Tenendo poi conto che ringraziando dio gli stessi comunisti alle ultime elezioni si sono fermati al 2,5-3% fa capire quanto ci si è rotti le scatole di nostalgici di tempi andati NELL’UNO e NELL’ALTRO caso!!!Riguardo la tolleranza della violenza vorrei ricordarti che finora gli unici gravi episodi sono riconducibili ai PACIFISTI dell’ESTINTORE, l’uno al G8, gli altri in Val di Susa, e in quest’ultimo caso hai ragione siamo troppo tolleranti,perchè fossimo un paese civile sarebbero già con un pigiama a righe una palla al piede e un badile in mano!