Cronaca

Ceriale, droga e arma da fuoco: condannato Giuseppe Masilli

tribunale Savona

Ceriale. Dieci mesi e 2.300 euro di multa per detenzione a fini di spaccio di sostanze stuepfacenti, otto mesi e 100 euro di multa per detenzione illegale di arma da fuoco. E’ la condanna inflitta questa mattina dal Tribunale di Savona nei confronti di Giuseppe Masilli, savonese, difeso dall’avvocato Nazzareno Siccardi. Nella sua requisitoria finale il pubblico ministero aveva chiesto una pena ben più severa, sei anni e 30 mila euro di multa, ma il giudice ha escluso la recidiva speciale a carico dell’imputato.

Giuseppe Masilli, 42 anni, era stato arrestato nell’ambito di una maxi operazione antidroga condotta dai carabinieri: nella sua casa di Ceriale, secondo l’accusa, aveva allestito una piccola coltivazione di erba” in un armadio. Inoltre nell’abitazione dell’’uomo (dove sono
state sequestarte 4 piantine, 85 grammi di marijuana essiccata e 20 funghi allucinogeni) era stata anche ritrovata una pistola, originariamente giocattolo, modificata per diventare un’’arma a tutti gli effetti. Rispetto a due degli arrestati nei confronti di Masilli si proceduto con giudizio immediato.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.