Cairo, altro che declassamento del Pronto Soccorso: il Comitato Sanitario Valbormida chiede di più - IVG.it

Cairo, altro che declassamento del Pronto Soccorso: il Comitato Sanitario Valbormida chiede di più

medici ospedale

Cairo M. Sono molte le criticità della sanità valbormidese, in particolare del presidio ospedaliero del San Giuseppe di Cairo Montenotte, evidenziate dal Comitato Sanitario Valbormida.

“Innanzitutto chiediamo il mantenimento del reparto di Chirurgia Generale con relativo Primario con sede a Cairo e non a mezzo servizio con il San Paolo di Savona: ovviamente questo reparto deve essere completato da un’equipe di 4 anestesisti di cui uno, responsabile – si legge in una nota del Comitato – Poi volgiamo il ripristino dell’organico di quattro cardiologi in modo definitivo, il ripristino del priomariato di Radiologia non condiviso con il San Paolo di Savona; il mantenimento del primariato di Medicina Generale e miglioramento delle prestazioni del reparto (primariato che non deve essere condiviso con il San Paolo di Savona); miglioramento (e non declassamento) delle prestazioni del reparto di Pronto Soccorso e le relative sinergie con il 118, reparto di Chirurgia Generale, medici di medicina generale e guardia medica; ripristino della funzionalità del Laboratorio Analisi; mantenimento del reparto dialisi con ripristino dell’adeguato organico medico; istituzione anche di un Cupa pubblico a Cairo con personale ASL2; numero del personale del Reparto di Riabilitazione proporzionato all’adeguamento fatto nel 2008 passando da 16 a 25 posti letto; ripristino di tutte le funzioni del consultorio (specialità e orari); miglioramento dei rapporti tra i medici di base ed i medici ospedalieri”.

“Per concludere, è assolutamente necessaria la presenza quotidiana di un Direttore Sanitario nell’Ospedale San Giuseppe di Cairo, affinché si possa occupare e vegliare con efficacia e continuità dell’organizzazione, del Coordinamento tra i reparti e dell’attuazione di cui ai punti precedenti”, conclude il Comitato.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.