Appuntamento a Montecarlo per le imprese agroalimentari - IVG.it
Economia

Appuntamento a Montecarlo per le imprese agroalimentari

Confartigianato Liguria, attraverso Liguria International e con il contributo della Regione Liguria, organizza una giornata di incontri business to business per le imprese dell’agrolimentare a Montecarlo, nel Principato di Monaco. L’evento, che si svolgerà lunedì 3 ottobre al Cafè de Paris, si rivolge alle 5 mila imprese dell’agroalimentare ligure.

“L’iniziativa nasce con l’obiettivo di mettere in contatto le microimprese del settore con buyers monegaschi, principalmente agenti di commercio e ristoratori – spiega Giancarlo Grasso, presidente di Confartigianato Liguria – abbiamo scelto Montecarlo per promuovere l’agroalimentare ‘made in Liguria’ perché, oltre a essere geograficamente vicino, è un mercato che si distingue per la presenza di numerose società di import-export attive in tutta Europa e per l’alto reddito della popolazione residente”.

Per le imprese che aderiranno all’iniziativa, Confartigianato Liguria e Liguria International predisporranno una serie di incontri con player preventivamente selezionati e potenzialmente interessati ai prodotti delle aziende liguri con il fine di avviare contatti commerciali. Liguria International, strumento operativo della Regione in tema di internazionalizzazione delle imprese, promuove azioni di sostegno, incentivi allo sviluppo per le Pmi e molte iniziative sono rivolte proprio al settore agroalimentare: “Dopo l’incoming in Liguria di dodici operatori dal Far East – spiega Franco Aprile, presidente di Liguria International – e della missione a New York per dieci aziende liguri, la giornata di Montecarlo rappresenta un’ulteriore occasione per dare continuità alle nostre azioni e favorire l’ingresso delle imprese della nostra regione in nuovi mercati: l’agroalimentare ha sempre più necessità di incrementare la propria visibilità e diffondere la qualità dei propri prodotti e sta raggiungendo elevate performance di export come settore”.

Grazie al contributo della Regione Liguria, la partecipazione è gratuita e l’organizzazione prevede non solo il coordinamento dell’agenda degli incontri ma anche i servizi di assistenza e interpretariato a supporto delle imprese liguri. “L’agroalimentare è un settore che ha retto anche in periodo di crisi – spiega Renzo Guccinelli, assessore regionale allo Sviluppo economico – all’estero è in aumento l’interesse per prodotti di qualità della nostra regione. Purtroppo non sempre le imprese liguri riescono a penetrare i mercati esteri a causa delle proprie dimensioni. Basti pensare che in Liguria più del 57% delle imprese hanno da uno a cinque addetti. La Regione crede nell’internazionalizzazione come strumento indispensabile per lo sviluppo dell’imprenditoria locale e offre pieno sostegno ad azioni che promuovano le nostre Pmi sui mercati esteri”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.