Altre news

Lite sul film “The passion” finì con un pestaggio, difesero l’amico: condannati per favoreggiamento

Tribunale

Savona. Opinioni divergenti sul film “The Passion of Christ” di Mel Gibson avevano finito per accendere una discussione molto accesa tra due avventori della Società di Legino che, purtroppo, si era poi trasformata in una vera e propria aggressione. Per quell’episodio, successo nell’aprile 2004, un 36enne, Marco G., era finito a giudizio con l’accusa di lesioni gravissime per aver procurato una frattura alla gamba ed altre contusioni (prognosi di più di 40 giorni) a Dario F. Il gup Emilio Fois lo aveva condannato a due anni di reclusione.

Per quel fatto però, questa mattina, in tribunale a Savona, sono state condannate altre due persone: Luca N. e Simona T. che dovevano rispondere dell’accusa di favoreggiamento. I due, entrambi presenti quella sera alla società, avevano infatti reso testimonianza per chiarire i fatti ma, secondo gli inquirenti, lo avevano fatto per eludere le indagini e per scagionare Marco G. I due avevano infatti dichiarato che l’uomo non era uscito fuori dal locale con Dario F. dopo la loro discussione e che anzi si era poi allontanato subito in moto dopo essere stato accompagnato fuori dal locale dalla stessa Simona T. Una versione che si è rivelata però falsa. I due sono stati così condannati ad 8 mesi di reclusione.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.