Altre news

Accusato di aver tentato di violentare una 70enne: patteggia 2 anni

Savona Tribunale

Albenga. L’accusa nei suoi confronti era grave: aver tentato di violentare, dopo essere entrato in casa sua, nel settembre scorso, una settantenne di Loano. Questa mattina, per quell’episodio, un marocchino di 28 anni, R.C., regolare sul territorio italiano, assistito dagli avvocati Francesca Aschero e Andrea Alpicrovi, ha patteggiato due anni di reclusione davanti al giudice Donatella Aschero.

Secondo il quadro accusatorio, intorno alla mezzanotte del 18 settembre scorso, l’uomo aveva iniziato a seguire la donna che era appena uscita da un bar fino a quando lei non era arrivata nel portone di casa. A quel punto il 28enne l’avrebbe raggiunta e sarebbe entrato con lei nell’abitazione iniziando a picchiarla con l’intento di violentarla. Era stato un vicino, sentendo le grida di aiuto, ad avvisare i carabinieri che erano intervenuti bloccando il marocchino (la donna aveva rimediato lesioni giudicate guaribili in 10 giorni). Una versione dei fatti questa, che però era stata contestata fin dal principio dall’imputato.

L’uomo infatti, aveva fornito una versione dei fatti discordante da quella della donna, respingendo con fermezza le accuse di violenza sessuale e di violazione di domicilio. Da quanto trapelato, sembra che l’imputato abbia spiegato che tra lui e la 70enne ci fosse una frequentazione e quindi quella sera non ci fu nessun tentativo di violenza. Il marocchino, che adesso è agli arresti domiciliari, avrebbe ammesso che tra i due c’era stata una discussione ma che poi si era risolta.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.