Savona, Scaletto dei Pescatori nuovo “gioiello” del fronte mare

Savona. Si terrà domani pomeriggio, sabato 30 aprile, alle ore 18, l’inaugurazione dello Scaletto dei Pescatori delle Fornaci di Savona, uno dei progetti di restyling del litorale costiero portati a termine dell’amministrazione del sindaco Berruti, con particolare riferimento al fronte mare di via Nizza. Nel progetto esecutivo dell’opera previsti 160 mila euro per il secondo lotto di lavori.

“L’esperienza positiva sorta in alcuni tratti della fascia costiera con alcune aree più o meno attrezzate sono state organizzate in poli per il ricovero ed assistenza per imbarcazioni di modeste dimensioni, ha stimolato l’amministrazione comunale di Savona a riconvertire parte dello scaletto delle Fornaci in un nuovo polo per la nautica minore, che sia, da un lato, rispettoso dell’uso pubblico dell’arenile e dall’altro consenta la creazione di un punto di aggregazione anche di quartiere” affermano da Palazzo Sisto.

“Soddisfare esigenze sportive dilettantistiche, favorire la nascita di attività ricreative e culturali, attraverso il godimento di nuovi spazi. Tutto ciò con un occhio di riguardo per le fasce più deboli: anziani e disabili, questo l’obiettivo del progetto”.

L’esigenza progettuale dell’intervento comprende il completamento della struttura iniziale sotto il profilo funzionale ed ambientale, per un suo libero utilizzo e piena fruizione. Un nuovo intervento per il quartiere Fornaci che si integrasse con quanto già fatto su Via Vittorio Veneto e ne richiamasse lo stile. Le opere in progetto, che peraltro hanno permesso di accedere ad un finanziamento regionale, sono quindi: completamento della pavimentazione in basoli di arenaria, attraverso il riposizionamento delle parti esistenti in una fascia mediana e l’installazione di nuovi basoli al contorno, fino a includere le fasce accessibili circostanti, compresa l’area del fronte mare precedentemente occupata dalle baracche; creazione di un largo accesso pedonale da Corso Vittorio Veneto, costituita da un’ampia scalinata semicircolare che ha la funzione primaria di punto di incontro e sosta per l’utenza e, in occasione di eventuali manifestazioni, può ricoprire il ruolo di gradinata per il pubblico o palco; sostituzione dell’esistente garitta in muratura della fermata del bus con una nuova struttura in vetro-acciaio dal profilo “leggero” e trasparente; abbattimento delle barriere architettoniche, attraverso la formazione di una comoda rampa di accesso per diversamente abili che si sviluppa dal margine stradale fino a al limite della spiaggia; realizzazione di una rampa carrabile per garantire l’accesso dei mezzi di soccorso e di servizio; costruzione di muretti e parapetti adeguati a garantire la sicurezza dei luoghi; inserimento di un impianto di illuminazione di effetto per la nuova pensilina di attesa bus e l’area pavimentata, composta da una coppia di proiettori connessi all’impianto pubblico di illuminazione per l’illuminazione generale della piazza e dell’ arenile, dispositivi segnapasso a led luminosi per la segnalazione dei diversi percorsi di accesso pedonale e lungo il muro antisbarco posto al limite con la spiaggia, impianto di illuminazione a luce “cangiante”, costituita da una coppia di proiettori a led rgb per l’illuminazione diffusa della piazza ed una striscia a led rgb inserita sul grandino inferiore della scalinata centrale per l’illuminazione radente della pavimentazione in basoli; predisposizione dei necessari collegamenti per l’installazione di un argano/verricello nell’ottica del ritorno della nautica minore nell’area; predisposizione dei collegamenti necessari alla realizzazione di colonnine per l’erogazione di energia elettrica ed acqua internamente alla piazza.

I lavori sono stati avviati nel mese di maggio dello scorso anno e dopo adeguate pause, definite in modo opportuno al fine di garantire l’usufruibilità dell’area durante il periodo estivo e natalizio, sono terminate nel mese di aprile di quest’anno.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.