Giallo di Imperia: si ipotizza movente passionale dietro il tentato omicidio di Samira - IVG.it
Cronaca

Giallo di Imperia: si ipotizza movente passionale dietro il tentato omicidio di Samira

Mael Combier e Samira Ben Saad

Pietra Ligure. Potrebbe essere di natura passionale il movente del tentato omicidio di Samira ben Saad, consumatosi, lunedi’ scorso, sulle immediate alture di Imperia, in localita’ Costa D’oneglia, a ridosso della statale 28, dove la ragazza 20enne franco tunisina, di Valence e’ stata aggredita con un colpo di pistola alla alla nuca e per il cui gesto e’ indagato il fidanzato di lei, Mael Combier, 22 anni, suo conterraneo, tuttora ricercato dai carabinieri.

Sembra, infatti, che la giovane volesse lasciarlo in quanto lui era gia’ sposato. Il compagno, che per motivi ancora in fase di accertamento, e’ giunto in Italia con lei, avrebbe reagito in questa maniera alla sua volonta’ di interrompere la relazione.

I carabinieri stanno cercando la Bmw nera con la quale Mael, recentemente convertitosi all’Islam col nome di Mustapha Zouatit, si sarebbe allontanato dopo aver tentato di uccidere Samira.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.