Savona e il caso delle strane strisce pedonali - IVG.it
Cronaca

Savona e il caso delle strane strisce pedonali

Savona. Una carrozzeria troppo pesante per essere spostata oppure un misterioso antifurto “carnivoro” a fare da deterrente? Chissà. Fatto sta che, al momento di dare una rinfrescata a queste strisce pedonali, nessuno ha “osato” toccare questo motorino parcheggiato a ridosso delle “zebre”.

Siamo in via Ancona, a Savona. Le foto che vi mostriamo parlano da sole e fanno sorridere. Strisce pedonali stranamente irregolari e che terminano a ridosso della ruota posteriore del motorino: bastava spostarlo di qualche centimetro per permettere il completamento di un lavoro ben fatto. Eppure gli operai optano per una soluzione a dir poco bizzarra: la vernice bianca si ferma a qualche centimetro dal mezzo e il risultato finale non risulta proprio essere un capolavoro. Che si tratti di un attacco di pigrizia dei dipendenti comunali? Quel che è certo e che il ministro Brunetta, con il suo tormentone sui “fannulloni”, avrebbe qualcosa da ridire.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.