Epilogo tragico per le ricerche del cacciatore disperso: ritrovato cadavere - IVG.it
Cronaca

Epilogo tragico per le ricerche del cacciatore disperso: ritrovato cadavere

Soccorso per disperso

Finale L. Si è purtroppo conclusa con un esito tragico la ricerca di Mario Parodi, il 70enne scomparso ieri durante una battuta di caccia al cinghiale. Il cacciatore è infatti stato ritrovato cadavere pochi minuti fa. Il corpo di Mario Parodi è stato ritrovato a circa 200 metri dalla zona di “posta” che stava occupando durante la battuta di caccia.

Per il momento sono ancora da chiarire le cause del decesso: Parodi potrebbe essere stato colpito da un malore, ma sarà il medico legale a chiarire ogni dubbio. L’uomo potrebbe infatti anche aver battuto la testa cadendo a terra.

Le sue ricerche erano riprese questa mattina alle 7 e vedevano impegnati, sotto il coordinamento del 118, i vigili del fuoco di Finale Ligure e Savona con una squadra cinofila, i tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico di Savona, Finale e Ventimiglia con due delle loro unità cinofile, le unità dei soccorsi speciali della Croce Rossa Italiana di Savona, i militi della Croce Verde di Finalborgo, la Protezione Civile e i compagni di battuta del 70enne.

Il campo base, dal quale sono state coordinate le ricerche, era stato allestito lungo la strada che da Gorra porta verso Borgio Verezzi. In tutto sono stati impegnati nelle ricerche circa una quarantina di uomini.

A dare l’allarme, ieri intorno alle 18, erano stati i compagni di caccia di Parodi che, non vedendolo tornare all’ora e nel luogo prestabilito, si erano subito allarmati. La macchina dei soccorsi si era così immediatamente attivata per cercarlo.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.