In Liguria l’età media è 48 anni, Burlando: “Gli stranieri ringiovaniscono la popolazione” - IVG.it

In Liguria l’età media è 48 anni, Burlando: “Gli stranieri ringiovaniscono la popolazione”

Regione. Aumenta la popolazione anziana e di pari passo aumenta l’età media. Secondo l’indagine Istat sugli indicatori demografici, la Liguria è la regione con la più alta età media della popolazione (quasi 48 anni, per la precisione 47,7) ed anche quella con la più alta percentuale di individui di 65 anni e oltre (26,7%).

L’evoluzione demografica in Liguria registra una diminuzione degli italiani residenti (-6,9 su mille abitanti) e, per contro, un incremento degli stranieri (+84,7 per mille). I dati si riferiscono al primo gennaio 2011, rapportati al 2010. La popolazione residente ligure è composta per il 7,7% da stranieri e per il 92,3% da italiani.

I dati, incrociati con quelli dell’Annuario statistico regionale presentati oggi a Genova, forniscono l’immagine di una regione dai capelli grigi, con la componente straniera che frena l’innalzamento dell’età media. Ne parla il governatore Claudio Burlando: “Negli ultimi quattro anni abbiamo avuto 43 mila nuovi liguri e questi hanno compensato un saldo demografico puro che altrimenti sarebbe stato fortemente negativo. Il piccolo incremento di 5 mila unità, infatti, è interamente dovuto ai nuovi cittadini, altrimenti la Liguria negli ultimi anni avrebbe perso quasi 40 mila abitanti”.

Il presidente della Regione mette in evidenza un dato ulteriore, cioè quello riguardante i soggetti minorenni. “I minorenni immigrati rappresentano il 21% del totale degli immigrati, mentre i minorenni liguri rappresentano solo il 14% dei liguri. Questo significa quindi che il tasso di natalità nelle famiglie straniere è di circa il 50%, anche se tendenzialmente sono nuclei familiari più poveri rispetto a quelli autoctoni”.

“Si tratta quindi di un tema di grande attualità e bisogna incominciare a vedere l’apporto di queste persone non solo in termini lavorativi in edilizia, cantieri navali, lavori domestici e così via, ma anche in termini di tenuta di un sistema sociale, che altrimenti tenderebbe a diventare sempre più vecchio” dichiara Burlando, concludendo: “Noi abbiamo già il 27% della popolazione al di sopra dei 65 anni, siamo la Regione più vecchia d’Italia e probabilmente del mondo. Senza l’apporto di forze fresche, quindi, avremmo dei seri problemi. Credo sia utile immaginare uno sforzo importante per lo sviluppo di integrazione e collaborazione, tenendo anche conto del fatto che oggi, su 100 bambini nati in Liguria, 20 hanno almeno uno dei due genitori di nazionalità straniera”.

In Liguria L’11,5% della popolazione straniera è composto da bambini e giovani sino ai 17 anni. La fetta più grossa, pari al 15,3%, è quella fra 18 e 39 anni. A questa si aggiunge un 6,4% di stranieri tra i 40 e 64 anni. Infine l’1% appartiene alla fascia oltre ai 65 anni.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.