Cronaca

Frana Murialdo: apertura della SP51 non prima dell’estate e a senso unico

frana murialdo

Murialdo. Circa 200 cittadini hanno partecipato ieri all’assemblea pubblica sui disagi provocati dalla frana di Isolagrande, insieme ad amministratori, operatori economici e commerciali interessati dall’evento.

A chiarire gli aspetti relativi agli interventi di ripristino della SP51 è stato l’assessore provinciale Rosy Guarnieri che ha parlato di una riapertura a senso unico non prima di 5 mesi e di costi molto alti. Le soluzioni per ristabilire i collegamenti dall’Alta Val Bormida verso Millesimo sono sempre due. Servono 2 milioni di euro per rimuovere la frana e dare corso a un intervento risolutivo. Circa 600mila, per l’alternativa del bypass da realizzare mettendo in sicurezza la strada di campagna in località Brigneta con l’ipotesi di un ponte militare sul Bormida. I tempi dei due interventi sarebbero comunque simili per cui la Provincia sembra optare per una soluzione più definitiva.

Il sindaco di Millesimo, Mauro Righello, ha inoltre chiesto alla Provincia di agire in via d’urgenza spostando su Murialdo i soldi destinati ad altri interventi.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.