Svolta energetica per Savona: la giunta vara nuovo piano comunale

Jorg Costantino

Savona. Dopo le verifiche tecniche da parte della Regione Liguria, per lo più un passaggio formale, la giunta del Comune di Savona si appresta a varare il nuovo Piano Energetico Comunale (PEA), un  programma decennale che prevede per la città della Torretta una svolta all’insegna dell’utilizzo delle energie da fonti rinnovabili, il risparmio energetico e la diminuzione delle emissioni inquinanti nell’atmosfera, un piano che dovrà plasmarsi anche su quello che diventerà il nuovo assetto della mobilità di Savona e della gestione del ciclo dei rifiuti.

“Il nostro Comune ha scelto una strada ben precisa – ha sottolineato l’assessore all’ambiente Jorg Costantino -, puntando sulle fonti alternative e sviluppando iniziative rivolte alla tutela ambientale e della qualità dell’aria. Iniziamo finalmente un percorso che mi auguro possa far diventare Savona uno di quei comuni maggiormente virtuosi. Puntiamo alla riduzione del 20% dei consumi energetici della macchina comunale, con la riduzione del 20% delle proprie emissioni di anidride carbonica e contribuirà al +20% nel consumo di fonti rinnovabili”.

Il programma decennale prevede una serie di interventi sugli edifici e gli immobili comunali con la posa dei pannelli fotovoltaici, in particolare nel piano triennale delle opere pubbliche sono previsti lavori sulle scuole pubbliche, oltre ad una prima razionalizzazione della rete dell’illuminazione pubblica e degli impianti semaforici

Al centro il patrimonio immobiliare e infrastrutturale: riduzione dei consumi, miglioramento delll’efficienza energetica, installazione di impianti di produzione alimentati da fonti rinnovabili, per un generale contenimento delle spese di gestione. Un altro livello riguarda l’attività dell’ente come programmatore del territorio: attraverso l’applicazione dei regolamenti comunali (in particolare quello edilizio) si cerca una maggiore sostenibiltià anche nelle scelte dei soggetti privati che operano sul territorio. Inoltre è previsto lo sviluppo di tavoli di lavoro.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.