Cronaca

Raddoppio ferroviario Andora: la Procura mette di nuovo sotto sequestro il cantiere

raddoppio ferroviario Andora San Lorenzo

Andora. Ancora un sequestro nel cantiere della Ferrovial impegnata nel raddoppio della ferrovia tra Andora e San Lorenzo al Mare. A disporlo la Procura della Repubblica di Savona che avrebbe rilevato, ancora una volta, come nel cantiere siano stati utilizzati dei materiali “non conformi”.

I sigilli sono stati così apposti al capannone dove si costruiscono i conci per il completamento delle gallerie. Precisamente ad essere sequestrato è stato il macchinario con il quale venivano prodotti i conci finiti nel mirino della Procura. Già ad agosto dell’anno scorso, sempre su disposizione della magistratura savonese, erano stati sequestrati gli stessi conci e per i titolari della ditta si era profilata l’ipotesi di frode in pubbliche forniture.

Dalla Procura non trapelano ulteriori particolari, ma è chiaro che il sequestro è collegato all’inchiesta che ha già visto impegnati gli inquirenti nel 2009 e che ora potrebbe rallentare i lavori di raddoppio che prevedono un tracciato lungo 19 chilometri, di cui 16 in galleria.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.