Politica

Polemica su Eataly, Miceli (Pd): “Melgrati ossessionato dal colore rosso”

Nino Miceli

Regione. “Con il provvedimento sul commercio votato oggi in Consiglio regionale per inserire nella programmazione regionale la tipologia distributiva del polo eno-gastronomico, abbiamo creato un’opportunità straordinaria ed innovativa per Genova e tutta la Liguria” ha detto Nino Miceli, capogruppo PD.

“Il dibattito su Eataly è stato complesso e approfondito sia in commissione sia in aula – prosegue Miceli – C’è stato un voto che è andato oltre la maggioranza del consiglio regionale che è pari a 24 voti. I voti positivi hanno visto la confluenza di alcuni consiglieri del Pdl. Non possiamo però non rilevare la spaccatura nell’ambito del centro destra ed, in particolare del Pdl, sulla votazione, che ha contato 8 astenuti e 5 voti a favore tra le file di Lega, Lista Biasotti e PDL: si tratta oggettivamente di un aspetto politico significativo all’interno della discussione di stamani.”

“Il punto politico importante è che c’è stata l’approvazione di questa iniziativa che porterà grandi benefici per la regione Liguria. Iniziative imprenditoriali come questa attraggono migliaia di visitatori all’anno. L’attrattività di questa misura ha fatto in modo che anche il centro destra votasse a favore” ha detto Miceli.

Alle critiche sollevate dal consigliere Marco Melgrati (Pdl) che aveva puntato il dito contro il metodo e aveva parla di una legge “ad personam” per favorire solo Eataly, il consigliere Miceli ha replicato dicendo: “Il consigliere Melgrati è ossessionato da tutto quello che ha un colore vagamente rosso. Credo che anziché alla caccia alla volpe sia un appassionato di corride”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.