Pallavolo, C maschile: Finale spaventa l’Olympia, Albisola fa suo il derby Blues - IVG.it
Sport

Pallavolo, C maschile: Finale spaventa l’Olympia, Albisola fa suo il derby Blues

serie C

Albisola Superiore. Il match di apertura della 4° giornata ha visto scendere in campo alla Massa di Albisola le due formazioni Blues, l’Albisola e il Savona, che hanno dato vita ad una partita molto combattuta, soprattutto nei primi due set. Al termine dell’incontro la squadra guidata da Luca Mantoan ha fatto bottino pieno, agguantando savonesi in classifica a quota 7 punti.

Partita sentita da entrambe le squadre, che si conoscono alla perfezione e nelle quali militano tanti ragazzi dell’Under 18 e Under 20 del progetto giovanile dell’Igo Genova.

Elvio Ferrari si affida a Compagno, Miele, Gobbi, Battistelli, Marri, Taschini e Ney. L’Albisola parte con la formazione classica, con Oddi in regia, Anfosso opposto, Taccetti e Spirito al centro, Gaino e Bettucchi schiacciatori e Lelli libero.

I primi punti sono appannaggio dei ragazzi di Savona, che forzando il servizio si portano sull’1 – 5. Oddi e compagni riescono a ricucire, ma giocano al di sotto del loro potenziale, imprecisi in ricezione e in difesa, messi a dura prova dalle bordate di Miele. Il Savona ci crede e si affida ad un Ney molto sicuro in seconda linea e alle alzate pulite e precise di Compagno, che distribuisce bene il gioco. Il sestetto albisolese è in difficoltà, mette giù pochi palloni, ma sfruttando alcuni errori degli avversari costringe Ferrari al time-out. L’allenatore sprona i suoi e ottiene la reazione voluta: il Savona si riporta avanti 19 – 20. Mantoan a questo punto è costretto a correre ai ripari, toglie Anfosso e dà spazio al giovane Bianco, che con un attacco e un muro riporta in vantaggio i gialloblu. Si prosegue punto a punto, entrambe le squadre hanno diverse occasioni per chiudere il set, ma nessuna delle due sembra avere la concentrazione giusta per farlo. Si arriva sul 31 pari, quando Taccetti con un muro ed un attacco mette a segno i due punti decisivi, regalando il set agli albisolesi.

Il Savona torna in campo con Neri a sostituire Taschini, non al meglio; l’Albisola invece mantiene la stessa formazione. Le squadre si contendono ogni pallone, la gara per la prima parte di set resta in sostanziale equilibrio. Gaino fa molta fatica a passare, mentre Gobbi e Battistelli al centro fanno vedere buone cose. A metà set Anfosso inizia a carburare e a colpire con molta efficacia da seconda linea, sotto gli occhi dell’opposto Matteo Paoletti della Carige Genova che osserva in tribuna il suo “collega”. L’Albisola prova a sperimentare, variando gli schemi in attacco e mostrando al pubblico di casa un gioco più evoluto, ma è di nuovo il Savona con Marri in battuta a fare il break, andando avanti 14 – 17. Quando l’Albisola riguadagna palla Mantoan sostituisce Taccetti con Fusco, il quale con buoni servizi impensierisce la seconda linea savonese e porta i suoi sul 18 – 17. Le compagini sul finale del secondo set si dimostrano di nuovo nervose, Ney commette tre errori che fanno volare gli avversari sul 23 – 20. Miele ci prova e attacca bene, ma il suo servizio sul 24 – 21 è out e così si chiude anche il secondo parziale.

Nel terzo il Savona riparte con Neri in campo e difende alcuni palloni difficili di seconda di Oddi, ma poi il sestetto inizia a sbagliare molto, perde del tutto la concentrazione e Ferrari è costretto a rivedere completamente gli schemi. Nel corso del set inserisce Bianchi, Taschini, Kaiser, Levati e Coco, il cui contributo è anche oggi positivo, ma Spirito è in grande serata e con i suoi muri blocca le speranze savonesi di arrivare al quarto set. Anfosso continua a macinare punti, Bettucchi gioca a un buon livello e dimostra di essere in grande crescita. Positivo anche l’ingresso di Bianco, che rileva Taccetti. Dal 12 – 4 si arriva al 20 – 5, il Savona tenta una timida ripresa ma è Spirito ben servito da Oddi a chiudere 25 a 12.

Campo centrale del 4° turno era però quello di Finale Ligure, dove si affrontavano due formazioni di alta classifica: i locali allenati da Massimo Corna e l’Olympia Voltri. Per i finalesi era una sorta di prova del nove, per capire se la posizione occupata era frutto solamente di un calendario favorevole o dell’effettivo valore della squadra. Il Volley Team è stato battuto, ma la prova si può dire superata: il Finale ha impensierito i quotati genovesi, cedendo solamente al tie-break. I locali sono andati due volte avanti di un set e possono rammaricarsi per non aver gestito un margine di vantaggio nel quarto. Nel quinto set i rossoneri si sono mostrati più lucidi e hanno lasciato a 10 i finalesi. Ai gialloblu resta la soddisfazione di aver fatto tremare la squadra che si candida ad unica antagonista dello Zephyr Trading, oltre ad un utile punto in classifica.

I risultati del 4° turno, nel quale ci sono state 5 vittorie interne e 2 esterne:
Zephyr Trading – Arma Taggia Volley 3 – 0 (25/15 25/14 25/19)
Blues Volley Albisola – Blues Volley Savona 3 – 0 (33/31 25/22 25/12)
Cus Genova – Volley Santo Stefano di Magra 3 – 1 (25/20 22/25 25/15 25/13)
Grafiche Amadeo Sanremo – Cariparma Imperia 3 – 2 (25/22 25/14 17/25 20/25 19/17)
Admo Volley Lavagna – Comark Rivarolo 2 – 3 (20/25 25/21 25/27 25/20 11/15)
Volley Team Finale – Olympia Voltri 2 – 3 (30/28 17/25 25/21 22/25 10/15)
Futura Avis Techne – Maxicono Pgp Blues 3 – 0 (25/18 25/23 25/21)

Albisola e Savona sono appaiate in 5° posizione:
1° Zephyr Trading 12
2° Olympia Voltri 10
3° Volley Team Finale 10
4° Comark Rivarolo 8
5° Blues Volley Albisola 7
6° Blues Volley Savona 7
7° Grafiche Amadeo Sanremo 6
8° Cariparma Imperia 6
9° Admo Volley Lavagna 6
10° Cus Genova 5
11° Futura Avis Techne 4
12° Arma Taggia Volley 2
13° Maxicono Pgp Blues 1
14° Volley Santo Stefano di Magra 0

Sabato 20 novembre alle ore 21,00 il Finale giocherà a Sampierdarena contro il Maxicono Pgp Blues. In contemporanea il Savona ospiterà lo Zephyr Trading e l’Albisola sarà in trasferta a Taggia.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.