Politica

Albenga: Gaetano Antonio Malivindi è il nuovo segretario comunale

Gaetano Antonio Malivindi

Albenga. È da oggi in servizio, presso il Comune di Albenga, il nuovo Segretario Generale, Gaetano Antonio Malivindi.

Residente presso Rodengo Saiano (BS), comune di circa 7 mila abitanti in Lombardia, è Segretario Generale di 2° Classe dal Marzo 1993. È stato reggente e titolare del Comune di Ghedi (BS) dal Marzo 1990 all’Ottobre 2009, e nominato Direttore Generale dal 1998.

L’incarico ad Albenga, per Malivindi, è anche un ritorno in Liguria. Il suo lavoro di Segretario Comunale iniziò infatti nel 1979 proprio in provincia di Savona, per la precisione presso il Comune di Calizzano, per il quale svolse anche le funzioni di P.M. per due anni e mezzo, in quanto sede di pretura distaccata.

Nel 1982, su richiesta, è stato trasferito in Provincia di Brescia, quale titolare della segreteria comunale convenzionata tra i Comuni di Tavernole sul Mella – Irma. Dal 1984, fino al 1990, è stato quindi titolare del Comune di Rodengo Saiano. Dal 1993, è Segretario Generale di 2° Classe, vincitore di Concorso Nazionale, quindi titolare del Comune di Ghedi, convenzionato con il Comune di Cellatica (BS).

Nel 1995, ha predisposto lo Statuto del Comune di Ghedi e di altri comuni, occupandosi inoltre di diversi Regolamenti comunali, tra i quali quello di organizzazione e contabilità. Nel 1997 è stato Segretario reggente del Comune di Campione d’Italia (CO).
 
Componente del nucleo di valutazione nei Comuni di Leno, Borgosatollo, Montirone, Cellatica e Presidente nel comune di Ghedi, iscritto all’Albo Ufficiale dei Revisori dei Conti, è stato dal 1990 al 2009 reggente e titolare del Comune di Ghedi e, successivamente, reggente dei comuni di Cologne e Collebeato, in provincia di Brescia.

“Dopo un primo periodo di monitoraggio degli uffici da parte dei nuovi amministratori”, dichiara il Sindaco di Albenga Rosy Guarnieri, “ora si provvederà a riordinare le strutture dell’ente e a riportare i vari moduli operativi nei percorsi ideali: è tutto pronto per rimettere in moto la macchina comunale”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.