Cronaca

Accusato di favoreggiamento personale: artigiano albanese assolto

processo tribunale aula

Savona. Assolto perché il fatto non sussite. Si è chiuso così il processo a carico di un artigiano albanese, P.L., 51 anni, che era accusato di favoreggiamento personale nei confronti del presidente di una cooperativa edilizia di Borghetto poi finito nel mirino della Procura. Secondo l’accusa l’albanese avrebbe eseguito dei lavori nell’ambito della costruzione dell’abitazione privata del presidente della coop ma, davanti agli inquirenti che indagavano su quest’ultimo, nell’agosto 2008, avrebbe negato questa circostanza. Da qui l’accusa di favoreggiamento personale per aver aiutato l’imprenditore ad eludere le indagini a suo carico.

L’artigiano, assistito dagli avvocati Amedeo Caratti e Paolo Badella, ha però ribadito di non aver eseguito quei lavori, ma di essere solo stato indicato inizialmente come esecutore materiale. I lavori infatti erano poi stati eseguiti da un altra persona. Di conseguenza l’albanese non aveva mai incassato un soldo per quella prestazione.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.