Cronaca

Varazze, frana minaccia abitazioni a Piani d’Ivrea

Varazze - alluvione ottobre

Varazze. Varazze attende con l’esito dell’incontro romano in programma per oggi pomeriggio alle 16 dove si farà il punto della situazione ad una settimana dall’emergenza. La cittadina prova a tornare alla normalità anche se il lavoro da fare è ancora molto, per la pulizia ed il ripristino delle strade interne e per gli alloggi ancora da monitorare. La gente prova a recuperare il salvabile mentre i negozi aprono le saracinesche tra mille dubbi e incertezze. Se i soldi da Roma non arriveranno presto sarà difficile ripartire.

Intanto questa mattina in Comune si è levata la protesta dei residenti di una delle frazioni più colpte, quella di Piani d’Ivrea dove una frana minaccia alcune unità abitative fatte sgomberare. “Non sappiamo che fare, non possiamo tornare nelle nostre case e non sappiamo neppure dove andremo a dormire. Speriamo di avere risposte, o che ci permettano almeno di prendere alcune cose”. Tempi non ancora definiti, invece, per la frazione di Casanova, la zona maggiormente danneggiata dall’evento alluvionale.

In tutto restano una ventina gli edifici inagibili per un totale di 90 persone sgomberate dalle rispettive abitazioni. Il palazzetto dello sport continua ancora oggi ad ospitare il quartiere generale delle squadre di soccorso.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.