Cronaca

Truffa ad anziano per rubargli gioielli in casa: condannata ad 1 anno e 2 mesi

Savona Tribunale

Savona. Un anno, due mesi e 600 euro di multa. E’ questa la condanna inflitta, questa mattina, in Tribunale a Savona, a L.C., una 44enne, originaria di Verona ma residente a Genova, che era accusata di truffa. La donna infatti, con la scusa di “dover disinfettare e purificare la casa”, era entrata nell’abitazione di un anziano albisolese, U.R., ed era riuscita a rubare numerosi gioielli, orologi, bracciali, anelli e pietre preziose.

In particolare la donna si era fatta aprire la porta convincendo l’uomo che nel suo appartamento erano presenti dei “focolai di Aids” e che lei poteva porre rimedio al problema. Una volta dentro la casa la 44enne aveva convinto l’anziano a tirare fuori i gioielli per “disinfettarli” e, approfittando di un momento di distrazione, era riuscita a fuggire con la refurtiva. L’episodio era accaduto il 18 luglio 2006 ad Albisola Superiore. Pochi mesi dopo la donna era stata bloccata ad Alassio dopo aver tentato di raggirare, in maniera simile, un altro anziano.

Gli investigatori avevano così collegato tra loro i due episodi. Dalle foto segnaletiche la vittima della truffa di Albisola l’aveva riconosciuta e così alla 44enne era stato contestato anche questo episodio.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.