Cronaca

Tentato omicidio a Varazze, albanese a giudizio: in aula sfilano i testimoni

Savona - Tribunale

Savona. Stamattina in Tribunale a Savona, davanti al Collegio dei Giudici, si è celebrata una nuova udienza del processo che vede imputato, con l’accusa di tentato omicidio, un albanese, A.H., di 39 anni, per un episodio avvenuto a Varazze. Era il 14 luglio 2007 quando, a Varazze, nei pressi del bar Miramare, un banale litigio scatenò una violenta rissa tra due fratelli albanesi, un marocchino ed un italiano.

Ad avere la peggio erano stati il 19enne di origine marocchina, K.B., e un suo coetaneo italiano, A.B., che avevano rimediato delle ferite da taglio (7 giorni di prognosi per il primo, 15 per il secondo) inferte dai due fratelli. Sul posto erano intervenuti i carabinieri di Varazze con l’appoggio dei colleghi del radiomobile di Savona che avevano arrestato gli albanesi per tentato omicidio. Questa mattina in aula sono stati sentiti alcuni testimoni tra cui i militari intervenuti sul posto e il titolare di un chiosco che si trova vicino al luogo dove i quattro ragazzi si sono fronteggiati.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.