Sport

Seconda Categoria, il Plodio ha la meglio sul Priamar: la cronaca

P1150151

Savona. Dopo due vittorie nelle prime due partite di campionato termina l’imbattibilità stagionale del Priamar. A cancellare lo zero dalla casella delle sconfitte dei rossoblu ci ha pensato un Plodio sceso in campo ad Don Aragno di Legino con un atteggiamento spavaldo e determinato. La squadra allenata da Claudio Nucci si è imposta per 3 a 0, risultato che le permette di salire a quota 4 punti in classifica, mentre i savonesi restano a 6.

Già dopo poco più di un minuto gli ospiti si fanno avanti con Di Salvo che entra in area dalla destra, si accentra e prova il tiro, Iacobellis respinge. Al 6° punizione per il Plodio: il sinistro di Landucci termina a lato. Poco dopo Aismondo dalla sinistra prova il diagonale ma svirgola e manda il pallone in fallo laterale sulla fascia opposta.

In campo si vede più il Plodio che il Priamar ma le manovre degli ospiti non riescono a creare problemi a Iacobellis. I locali, dal canto loro, spendono le proprie energie per contrastare i tentativi biancoazzurri e nel primo quarto d’ora non si fanno mai vedere nell’area rivale.

Al 18° rimessa laterale di Di Salvo, la sfera giunge in mezzo dove Paganelli di testa conclude debolmente. Iacobellis fa ripartire rapidamente l’azione e nel giro di pochi secondi il pallone giunge a Pivari, il suo tiro è bloccato da Fontana. Il Priamar si fa nuovamente avanti al 20° con Sansoni che dalla destra mette in mezzo un pallone pericoloso ma Fontana lo fa suo.

Al 25° i rossoblu hanno a disposizione una punizione da posizione defilata. Bruno calcia in area, la difesa respinge, il pallone perviene a Sansoni che prova la conclusione ma colpisce male e il suo tentativo si trasforma in un assist per Pivari, ma questi è fermato per fuorigioco.

Al 28° l’arbitro Vacca concede una punizione al Plodio per fallo ai danni di Picalli. Tiro a girare di Bolla direttamente in porta, Iacobellis blocca a terra. Dopo una decina di minuti di infruttuoso batti e ribatti nelle zone centrali del campo, Frione con un traversone cerca Durante, questi è anticipato ma la respinta corta finisce sui piedi di Pivari abile a battere subito a rete: Fontana para. Sul cambio di fronte Aismondo tocca a Bozzano che si esibisce in una bella stoccata, alta di poco.

Al 42° il Plodio passa: punizione sulla sinistra calciata da Bolla che scodella in area, il più lesto di tutti è Paganelli che trafigge Iacobellis. Subito il goal, i rossoblu abbozzano una reazione. Al 45° Pivari controlla e si gira bene, inquadra la porta ma il suo tiro è debole. Al 48° grossa opportunità per i locali: Durante tocca una punizione a Lazzarino che, da posizione angolata, disegna una bella parabola indirizzata alla destra di Fontana, ma questi sfiora quanto basta per deviare il pallone sul palo; poi la sfera giunge a Sansoni che calcia da fuori area ma non ha buona mira.

La ripresa inizia a ritmo ridotto. Il Plodio, scampato il pericolo sul finire del primo tempo, mostra di voler gestire accortamente il vantaggio. Il Priamar, così come nella prima frazione, fatica a trovare spazi. Al 9° Landucci trattiene vistosamente al limite dell’area il neo entrato Giangrasso, cui era indirizzato un lungo lancio da metà campo. La punizione calciata da Frione è deviata dalla barriera. Al 20° Vassalli piazza la palla in area su calcio da fermo, la difesa biancoazzurra respinge, Durante da fuori prova il tiro ma colpisce male.

Al 24° punizione per il Plodio all’altezza del centrocampo: Landucci serve sulla destra Della Casa che va sul fondo, entra in area e crossa per Paganelli che di testa colpisce in pieno l’incrocio dei pali; il pallone poi giunge a Picalli che non trova il tocco vincente. Sfiorato il raddoppio il Plodio insiste, dimostrando di voler chiudere la gara. E così, dopo un debole rasoterra da fuori area di Pivari, Picalli si muove bene per le vie centrali e tocca sulla destra per Bausano, questi tira a mezza altezza e Iacobellis blocca.

Poco dopo giunge il 2 a 0. Picalli si trova il pallone a circa venticinque metri dalla porta avversaria, indugia e, notando Iacobellis leggermente avanzato, fa partire un pallonetto perfettamente calibrato che si va ad infilare sotto l’incrocio. Un goal da applausi e partita praticamente chiusa.

Il Priamar infatti, pur mettendoci buona volontà, non pare poter impensierire Fontana. Al 28° fallo su Giangrasso al limite dell’area: la punizione di Durante, deviata dalla barriera, termina alta. Lo stesso Durante va dalla bandierina ma in area Fontana esce e fa suo il pallone.

Sull’altro fronte Bolla calcia direttamente in porta una punizione: sopra la traversa. Il Priamar è senza idee e Pivari si esibisce in una conclusione senza pretese. Gli ospiti hanno ampi spazi e più volte danno l’impressione di poter ancora colpire.

Al 39° punizione per i locali, tiro di Durante teso ma centrale. Al 43° c’è ancora una veloce ripartenza del Plodio con Della Casa che ha tempo di ragionare e servire Di Salvo sulla sua destra, quest’ultimo, contrastato da Lazzarino, va al tiro ma manda a lato.

Al 45° Pivari prova a imitare Picalli con un tiro da fuori, ma non ha buona mira. Il finale è concitato: la panchina del Plodio si lascia andare a qualche protesta di troppo e un dirigente viene allontanato. Nel 5° minuto di recupero Serra stende in area Paganelli. Per l’arbitro è calcio di rigore. Tra l’attaccante valbormidese e Lazzarino c’è un battibecco: ne fa le spese Paganelli che si becca il secondo cartellino giallo. Sul dischetto va Della Casa che non sbaglia e segna il 3 a 0.

Dopo 7 minuti e 20 secondi di recupero Vacca fischia la fine e il Plodio può festeggiare la meritata vittoria.

Il tabellino:
Priamar – Plodio 0 – 3 (p.t. 0 – 1)
Priamar: Iacobellis, Staricco, Serra, Vassalli, Bellavia (s.t. 1° Giangrasso), Lazzarino, Durante, Frione (capitano) (s.t. 32° Ficca), Pivari, Sansoni, Bruno. A disposizione: Pezzica, Merciari, Gerundo, Vadalà, Moro. All. Grasso.
Plodio: Fontana, Di Salvo, Bossolino, Bozzano (capitano), Marenco, Landucci, Aismondo (s.t. 17° Della Casa), Bausano (s.t. 27° Del Prato), Picalli (s.t. 39° Paglionico), Bolla, Paganelli. A disposizione: Oddera, Bertone, Giacchino, Borrelli. All. Nucci.
Arbitro: Sergio Vacca (Albenga).
Reti: p.t. 42° Paganelli (Pl), s.t. 26° Picalli (Pl), 51° Della Casa (Pl).
Ammonizioni: p.t. 44° Durante (Pr), s.t. 7° Paganelli (Pl), 9° Marenco (Pl), 15° Aismondo (Pl).
Espulsioni: s.t. 50° Paganelli (Pl).
Calci d’angolo: Plodio 4, Priamar 2.
Fuorigioco: Plodio 7, Priamar 3.
Recupero: 3′, 7′.

Clicca qui per vedere alcune immagini della partita.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.