Cronaca

Fotografava e riprendeva i bimbi sulla spiaggia delle Fornaci: condannato a 3 anni

aula tribunale

Savona. E’ stato condannato a 3 anni di reclusione, oltre che al pagamento di una sanzione, per l’accusa di possesso di materiale pedo pornografico. Si tratta di un iraniano di 35 anni, S.K., che insieme ad un connazionale, D.A., nel luglio 2005, era stato sorpreso mentre fotografava i bambini sulla spiaggia delle Fornaci di Savona. I due erano stati notati in atteggiamenti “sospetti” da un finanziere in servizio a Savona che stava trascorrendo qualche ora al mare. Il militare aveva quindi allertato il 113. I poliziotti poco dopo avevano bloccato i due iraniani e li avevano portati in Questura per accertamenti.

Qui era emerso che effettivamente i due uomini avevano scattato delle fotografie e ripreso con una videocamera i numerosi bimbi che affollavano la spiaggia. Gli agenti avevano poi trovato, conservate in un pc che i due avevano in macchina, centinaia di immagini di bambini (alcuni anche nudi). Gli iraniani erano quindi stati denunciati a piede libero anche perché negli scatti che fino a quel momento avevano scattato sul litorale delle Fornaci non era stato trovato nulla di compromettente.

Le immagini proibite infatti erano tutte nel computer. Secondo quanto avevano poi ricostruito gli inquirenti D.A. (che per questa vicenda aveva già patteggiato in precedenza) e S.K. stavano alloggiando da qualche giorno in un albergo di Torino (dove gli agenti hanno sequestrato altro materiale ritenuto interessante) ed erano venuti a Savona a trascorrere la giornata al mare.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.