Cronaca

Carcare, sale il prezzo dei buoni pasto della mensa scolastica: interrogazione del Pd

Carcare

Carcare. I buoni pasto della mensa scolastica di Carcare passano da 3,40 a 4,20 euro e i consiglieri comunali del Pd hanno deciso di “indagare” sulla vicenda. Ieri hanno così deciso di presentare un’interrogazione in Comune per entrare nel merito dell’aumento. “Nei mesi scorsi è stata espletata la gara d’appalto di durata triennale per il servizio comunale di mensa scolastica per l’Istituto Comprensivo di Carcare e ci risulta che a seguito della gara il servizio sia stato nuovamente appaltato alla Cir Food, che ha gestito la mensa negli ultimi 3 anni con soddisfazione degli utenti” spiegano dal Pd carcarese.

“A seguito del rinnovo il costo del buono pasto a carico delle famiglie degli alunni è stato aumentato da € 3,40 a € 4,20 per le famiglie residenti a Carcare, con un aumento di oltre il 23,5%. Un aumento che è molto superiore all’adeguamento ISTAT intercorso dall’ultimo aumento delle tariffe. Vorremmo quindi sapere a quanto ammonta l’entrata che il Comune prevede di incassare con i buoni pasto per l’anno scolastico in corso; quali sono i costi che l’Amministrazione Comunale ha sostenuto per il servizio di mensa scolastica e a quanto ammontava l’entrata che il Comune prevedeva di incassare con i buoni pasto per l’anno scolastico 2009-2010”.

“Inoltre chiediamo qual è stato l’ammontare complessivo dell’entrata effettivamente incassata con i buoni pasto pagati dalle famiglie nell’anno scolastico 2009-2010, quale è stato l’ammontare complessivo dei buoni pasto non pagati senza giustificazione dalle famiglie e qual è stato l’ammontare complessivo dei buoni pasto a carico dal Comune per le famiglie meno abbienti, sempre per l’anno scolastico 2009-2010; quali alimenti biologici e a “km zero” nello specifico verranno serviti alla mensa scolastica durante l’anno scolastico in corso e con che frequenza settimanale, da quali aziende verranno acquistati, dove hanno sede queste aziende e quali certificazioni hanno e se corrisponde al vero che durante le vacanze di Natale verranno effettuati lavori di miglioria e di quali lavori si tratta” scrivono i consiglieri del Pd.

“infine vorremmo sapere per quale motivo tecnico non è più possibile pagare i buoni pasto direttamente all’Ufficio Scuola della Biblioteca Civica e che la nostra interrogazione venga discussa in Consiglio Comunale” concludono i consiglieri Angela Nicolini, Paolo Piacenza e Alberto Castellano.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.