Sport

Basket, il Pool 2000 non ha fortuna: Gazzada si impone dopo un supplementare

pool2000

Loano. Si ferma sul ferro dopo una sfortunata carambola la speranza del Pool 2000 di cogliere la prima vittoria stagionale. A venti secondi dalla fine con il punteggio in parità (61 – 61) è capitan Ciarlo ad assumersi la responsabilità dell’ultimo tiro ma dopo un gioco a due con Kapedani l’arresto e tiro del giocatore cogoletese non trovava successo. Nel successivo supplementare ancora due tiri liberi di Ciarlo consegnavano il nuovo vantaggio ai locali prima che la maggiore esperienza e capacità tattica degli avversari riuscisse ad avere la meglio.

Questo in sintesi il finale di una partita al cardiopalma riacciuffata grazie ad orgoglio e carattere per due volte dai bianconeri dopo che Gazzada aveva espresso tutti i suoi lati positivi, grandi capacità tecniche dei singoli e abilità collaborative nel mantenere i vantaggi, e quelli negativi del momento, scarsa tenuta fisica di alcuni suoi uomini e poca precisione al tiro.

Palla a due e la squadra varesina scaricava immediatamente la rabbia accumulata dopo la sconfitta interna contro il Cus Torino. Il fromboliere Manzo apriva le danze da tre e Ponchiroli iniziava a fare la voce grossa sotto ai tabelloni. Per i bianconeri era Del Sorbo con due penetrazioni di forza a scuotere i compagni ma Gazzada prima con Del Torchio poi con Laudi trovava facili canestri in contropiede (4 – 15). Al quarto minuto coach Costagliola era costretto ad un time-out repentino e all’uscita dalla panchina era capitan Ciarlo ad iscriversi a referto e con sette punti consecutivi trainava i suoi sino all’11 – 17. I bianconeri si sbloccavano definitivamente ed alzando la pressione difensiva iniziavano a metter granelli nei meccanismi offensivi ospiti, il parziale si allungava grazie ai canestri di Bovone e Scala ed il primo quarto si chiudeva sul 19 – 21.

L’onda lunga bianconera proseguiva nel secondo quarto, le rotazioni dalla panchina rispondevano bene, Kapedani iniziava a spadroneggiare sotto le plance (21 rimbalzi per lui al termine della gara) ed una tripla di Bussone dopo un’assistenza del pivot albanese consegnava il primo vantaggio ai locali (23 – 22). Il parziale proseguiva sino al 27 – 22 prima che l’asse Santambrogio e Del Torchio confezionasse il contro break ospite in chiusura di tempo (30 – 35).

Il terzo quarto si giocava interamente sul filo dell’equilibrio con il vantaggio ospite ad elastico tra le quattro ed otto lunghezze. Un canestro di Bussone, ottima la prova dell’esterno loanese classe 1992, apriva le danze nel quarto parziale, Ponchiroli da tre allungava sul 47 – 55 ma Larconetti gli replicava sempre dall’arco nell’azione successiva (50 – 55). Dopo due tiri liberi di Ponchiroli, sul 50 – 57 iniziavano gli ultimi emozionanti sette minuti di gioco. Ancora Bussone e Larconetti riavvicinavano i propri (55 – 59) prima che due triple consecutive di Del Sorbo e Bussone facessero vibrare il palasport per il nuovo vantaggio bianconero (61 – 59). A due minuti dalla fine i bianconeri sprecavano per due volte il colpo del ko, il play Santambrogio impattava dalla linea della carità (61 – 61) prima del già descritto finale di gara.

“Un vero peccato, siamo arrivati ad un passo da un’importante vittoria – commenta coach Costagliola -. Gazzada è una signora squadra e ritrovata la migliore condizione non potrà che lottare per le posizioni di vertice, per noi è un buon passo essercela giocata alla pari dopo un approccio iniziale eccessivamente timoroso. La squadra ha dimostrato di avere gran carattere, nelle due gare sin’ora disputate tutti i ragazzi pur pagando logici errori di inesperienza hanno dimostrato di tenere il campo in una categoria superiore. La strada è quella giusta, bisogna continuare a lavorare con fiducia crescente ed i risultati non tarderanno ad arrivare”.

Il tabellino:
Azimut Basket Pool 2000 Loano – 7 Laghi Gazzada Schianno 64 – 71
(Parziali: 19 – 21, 30- 35, 45 – 50, 61 – 61)
Azimut Basket Pool 2000 Loano: Cainero 1, Del Sorbo 7, Ciarlo 17, Bussone 10, Bovone 9, Manuelli ne, Scala 4, Volpi, Kapedani 9, Larconetti 7. All. Costagliola, aiuto all. Costa – Guarnieri.
7 Laghi Gazzada Schianno: Battaini ne, Manzo 7, Santambrogio 22, Laudi 4, Del Torchio 10, Mondello 4, Pellegrini 5, Ponchiroli 9, De Lucia 6, Frattini 2. All. Legramandi, aiuto all. Cervini.
Arbitri: Mattia Cesare Oscar Bogino e Alessandro Pepe (Torino).

I risultati della 2° giornata:
Azimut Pool 2000 Loano – 7 Laghi Gazzada Schianno 64 – 71
Busto Arsizio – Tigullio Santa Margherita Ligure 97 – 84
KopaEngineering Cus Torino – Cipir Vernici Domodossola 62 – 57
Derthona Tortona – Don Bosco Crocetta Torino (oggi ore 18,00)
Centro Basket Sestri Levante – Basket Club Trecate 68 – 74
Cogein Savigliano – Expo Inox Mortara 68 – 70
Campus Varese – Zimetal Alessandria 61 – 68

La classifica aggiornata:
1° KopaEngineering Cus Torino 4
1° Expo Inox Mortara 4
3° Derthona Tortona 2
3° Don Bosco Crocetta Torino 2
5° Campus Varese 2
5° Cogein Savigliano 2
5° Centro Basket Sestri Levante 2
5° Busto Arsizio 2
5° Zimetal Alessandria 2
5° Basket Club Trecate 2
5° 7 Laghi Gazzada Schianno 2
12° Azimut Pool 2000 Loano 0
12° Cipir Vernici Domodossola 0
12° Tigullio Santa Margherita Ligure 0
Derthona Tortona e Don Bosco Crocetta Torino hanno giocato una partita in meno.

Nel prossimo impegno, domenica 17 ottobre, i bianconeri loanesi giocheranno alle ore 18 in trasferta a Domodossola.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.