"Caso Sgarbi", lista "E' Albenga": "Operazione di pura immagine e alquanto onerosa" - IVG.it
Politica

“Caso Sgarbi”, lista “E’ Albenga”: “Operazione di pura immagine e alquanto onerosa”

Albenga

Albenga. Un evento oneroso, di “pura immagine”, la cui “gestione” lascerebbe quantomeno “perplessi”: sono questi i dubbi e le critiche avanzate dai rappresentanti della lista civica ingauna “E’ Albenga” e dai consiglieri comunali Varalli e Passino, in merito all’organizzazione dello spettacolo voluto da Palazzo Oddo e che ha visto protagonista, sul palco del teatro Ambra, Vittorio Sgarbi.

“Abbiamo letto con attenzione ed interesse le dichiarazioni Dottor Torrengo ha rilasciato in qualità di Amministratore Delegato della Palazzo Oddo srl in merito all’organizzazione dello spettacolo che ha visto protagonista all’Ambra il Professor Sgarbi – scrivono in un comunicato i rappresentanti di “E’ Albenga” -. Siamo perfettamente d’accordo con lui quando afferma che la Palazzo Oddo è una grande realtà e un patrimonio inestimabile di tutta la città. Così come è evidente come le possibilità di crescita siano ancora più che notevoli sia nella gestione che nella valorizzazione del Patrimonio Ingauno. E d’altronde già il lavoro della precedente amministrazione, sia della Società che del Comune, andava proprio in questa direzione”.

“Tuttavia – si legge ancora – non possiamo non notare ed evidenziare come la gestione del ‘caso Sgarbi’ ci lasci piuttosto perplessi. In un momento di ristrettezze economiche come quello attuale produrre una manifestazione di pura ‘immagine’ con le conseguenze di un disavanzo negativo di circa 9.000euro – disavanzo che non potrà che essere coperto dal Comune, e quindi in ultima analisi dai cittadini – non può che produrre sconcerto. Soprattutto dopo che il Comune ha ritenuto di effettuare una manovra sui Servizi Sociali che, portando nelle casse circa 80.000euro, in realtà non ha fatto altro che produrre una grave ingiustizia ai danni delle fasce deboli della popolazione senza per questo ne sanare minimamente il bilancio ne colpire i ‘furbetti’ dell’Isee ‘taroccati’. Ribadiamo pertanto il nostro sostegno alla Palazzo Oddo, patrimonio di tutta la città, in quanto veicolo per far crescere la cultura e il turismo di Albenga ai massimi livelli, condannando di contro un’operazione di ‘immagine’ dal ritorno quanto meno dubbio ed incerto il cui unico risultato certo è un ulteriore aggravio del bilancio comunale”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.