Savona, approvato il progetto preliminare per i lavori di Via Stalingrado - IVG.it

Savona, approvato il progetto preliminare per i lavori di Via Stalingrado

Savona. La Giunta Comunale ha approvato oggi, martedì 10 agosto, la delibera riguardante l’approvazione del progetto preliminare per i lavori di riqualificazione urbana di Via Stalingrado, presentato dal Vicesindaco Paolo Caviglia. Il progetto è seguito dal settore qualità e dotazioni urbane ed è firmato dallo studio “una2” degli architetti associati Paola Arbocò, Pierluigi Feltri e Maurizio Vallino.

Si tratta di lavori per un importo totale di 800.000,00 euro, che prevedono il rifacimento dei marciapiedi nelle vie Stalingrado, Chiavella, S.Antonio, l’abbattimento delle barriere architettoniche tra via Stalingrado e via Cilea, la realizzazione di una pista ciclabile tra Via Stalingrado, Via Vittime di Brescia e la rotonda di Legino.

Il sindaco Federico Berruti afferma “Questo progetto trasformerà via Stalingrado rendendola più sicura e più a misura d’uomo, grazie a nuovi spazi urbani, al verde pubblico e a una nuova lunga pista ciclabile. Questo intervento è reso possibile grazie ad una proficua collaborazione tra Comune e imprenditori privati, visto che il finanziamento di 800.000 euro è un onere a carico degli imprenditori titolari dell’intervento nell’ex Metalmetron”.

Prosegue il sindaco Federico Berruti: “Insieme alla nuova viabilità e agli insediamenti produttivi di Parco Doria, alla nuova palestra destinata alla ginnastica, al riutilizzo della vecchia Metalmetron, alla riqualificazione di Piazzale Moroni grazie ai Contratti di Quartiere, ciò rappresenta un elemento di una complessiva riqualificazione dell’asse di ponente della città”.

Anche il vicesindaco Paolo Caviglia sottolinea “E’ una progettualità complessiva di grande portata che si inserisce nel quadro più ampio delle azioni finanziate con i Contratti di Quartiere in questa  parte della città, nonché nell’ambito del progetto di ristrutturazione urbanistica ai fini produttivi, commerciali e turistici dell’area industriale dismessa “Ex Metalmetron” sita in via Stalingrado.”

Passando a descrivere l’intervento il vicesindaco Caviglia prosegue “La pista ciclabile prevede l’istallazione di un punto di controllo tramite webcam, ed è facente parte di un sistema integrato di piste ciclabili. In particolare il tratto oggetto di questa progettazione consentirà il collegamento tra la Stazione ferroviaria ed il Campus Universitario di Legino, prevedendo, inoltre, la realizzazione di una pensilina fotovoltaica a servizio della stazione di bike sharing collocata presso la Stazione ferroviaria”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.