Blitz dell’Agenzia delle entrate: ad Alassio un ristorante evasore totale

controlli fisco

Savona. Un vero e proprio blitz quello svolto dall’Agenzia delle entrate che ha preso di mira ristoranti e stabilimenti balneari, nell’ambito di un’operazione di controlli a tappeto in tutta la Liguria. Ad Alassio l’Agenzia ha identificato un ristorante che è risultato essere evasore totale. Gli attuali conduttori, infatti, proprietari dal 2007, anche se emettevano regolarmente le ricevute fiscali ed acquistavano la merce con fattura, non hanno mai presentato dichiarazione di redditi, né tenuto una regolare contabilità.

Dai controlli è risultato, inoltre, che anche la precedente proprietà ha omesso di dichiarare la plusvalenza derivante dalla cessione dell’attività, pari a 300 mila euro, e non ha presentato la dichiarazione dei redditi per gli ultimi mesi della propria gestione. I funzionari delle Entrate sono riusciti a ricostruire, induttivamente, il volume d’affari dell’esercizio, risultato di oltre 400mila euro. Per la precedente gestione, invece, hanno già emesso un avviso di accertamento e richiesto il fermo dei beni ancora disponibili.

Non è andata meglio anche nelle altre province. A Genova a finire nella rete del Fisco è stata un’impresa che esercita più attività stabilimento balneare, bar, ristorante e discoteca e che emetteva fatture false.

I controlli estivi che hanno riguardato tutto il teritorio ligure, proseguiranno per tutto il mese.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.