A Borgio Verezzi appuntamento nelle grotte con la musica di Grisi e Salvetti

Grisi Gianfranco

Borgio Verezzi. L’eclettico musicista Gianfranco Grisi, in duo con il chitarrista Elvio Salvetti, presenta a Borgio Verezzi un repertorio vario ed interessante, dal barocco alla tradizione popolare. Lo spettacolo dal titolo “il fascino del cristallarmonio” si terrà sabato 7 agosto alle ore 21,15 nelle grotte di Borgio Verezzi.

Gianfranco Grisi, di origine trentina, unisce una rigorosa formazione accademica (pianoforte, composizione, direzione d’orchestra e direzione di coro) a una rara capacità creativa. Si è dedicato in particolare allo studio e allo sviluppo dell’armonica a bicchieri, ossia una Glassharmonica manuale. Ispiratosi all’arpa di cristallo di Bruno Hoffman, ha messo a punto uno strumento (che ha chiamato cristallarmonio), dove la disposizione di 37 calici, riempiti più o meno d’acqua, consente all’esecutore, che usa tre dita per mano, di eseguire accordi fino a sei note simultaneamente e di suonare in tutte le tonalità.

Unico nel suonare i brani di Mozart per Glassharmonica, è stato invitato a Salisburgo,  nel 250° anniversario della nascita del grande Maestro, per interpretare con i  “Salzburg Chamber Soloists” i due brani che più hanno reso famosa la Glassharmonica.  Collabora con importanti compositori e con prestigiosi artisti e formazioni cameristiche ed orchestrali, quali Antonella Ruggiero,Vinicio Capossela, Mario Brunello, I Solisti Veneti e l’Orchestra di Bergamo con la quale ha suonato al Metropolitan di Tokyo nella “Lucia di Lammermoor” di Donizetti.

Lo spettacolo è in replica ad ingresso gratuito domenica 8 agosto sempre nelle grotte di Borgio Verezzi alle ore 21.15.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.