Treno partì mentre scendeva a Mongrifone, anziana cadde: 2 ferrovieri assolti - IVG.it
Cronaca

Treno partì mentre scendeva a Mongrifone, anziana cadde: 2 ferrovieri assolti

aula tribunale

Savona. Assolti per non aver commesso il fatto. Si è chiuso così il processo che vedeva imputati, con l’accusa di lesioni colpose, il capotreno Pasquale Marinozzi, 59 anni, di Milano, e il macchinista Lorenzo Pinto, 48, di Pieve Emanuele (Milano). Il fatto che veniva contestato ai due dipendenti delle ferrovie risale al novembre del 2007 quando, nella stazione di Savona, una donna, Maria P., 74 anni, era caduta dall’Intercity 668 Milano-Ventimiglia, che era ripartito proprio mentre lei, il fratello e la sorella, stavano scendendo dal treno.

L’anziana, residente a Cinisello Balsamo, aveva riportato nell’impatto con la banchina di Mongrifone un trauma cranico per il quale era stata poi ricoverata al Santa Corona di Pietra Ligure, con prognosi di 40 giorni. Secondo l’ipotesi accusatoria quella sera l’Intercity da Milano a Ventimiglia si sarebbe fermato a Mongrifone soltanto due minuti, invece dei tre previsti, ripartendo a porte aperte proprio mentre l’anziana e i suoi due familiari stavano appunto scendendo dal treno.

Su questa base i due ferrovieri erano stati rinviati a giudizio. I due, nel corso dell’ultima udienza, avevano ricordato che al momento della partenza del convoglio dalla stazione savonese il marciapiede era libero e le porte del convoglio erano tutte chiuse. Il giudice questa mattina ha dato loro ragione.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.